Excite

Zenga: "Mou è il numero uno"

Walter Zenga si è presenta­to a Palermo parlando di Scudetto e creando subito grande curiosità attorno ai rosanero. Qualcuno ha sorriso, come gli stessi Miccoli e Zamparini, altri hanno apprezzato la voglia di vincere dell'ex tecnico del Catania, che si dice pronto a lanciare la sfida all'Inter. "Mou resta il numero 1".

"Ognuno ha la sua originalità. Io ho la mia storia e non ho paura di dire che voglio il massimo. Parlare di un anno di transizione è da perdente. Io ci metto la fac­cia"ha detto Zenga alla Gazzetta dello Sport "Al primo anno alla Steaua Bucarest e alla Stella Rossa ho vinto campionato e Coppa. Lui in Italia ha conquistato su­bito lo Scudetto. Ho la mia sto­ria costruita in posti complica­ti, ne sono orgoglioso. Io ho una men­talità, altri si chiudono in un angolo. Voglio condividere il sogno dei tifosi palermitani di lanciare la squadra nell'elite del calcio. Le idee fanno la dif­ferenza. Di allenatori bravi ce ne sono tanti. Penso a quelli che non allenano: Ranieri, Mancini... Vi sembra norma­le?". Il modello di Zenga non è nè il Real nè il Manchester Utd. "Il denominatore comune di Wolfsburg, Unire Urziceni, Bordeaux o Shakhtar Donetsk è non aver mai smesso un secondo di pensare di arri­vare in alto pur non essendo favorite. Hanno trionfato...".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020