Excite

Zeman: "Mou? Mi aspettavo di meglio"

Zdenek Zeman attacca Josè Mourinho. Lo fa in un'intervista rilasciata al programma "Niente di personale", in onda questa sera, 21.10 su La7. L'allenatore boemo è ritornato inoltre sulla vicenda Moggi-Calciopoli che lo ha recentemente visto coinvolto e sulla questione Cassano.

"Da Josè Mourinho" ha dichiarato Zeman "mi aspettavo di più. Non fa altro che affidarsi ai singoli, ma il calcio è uno sport di squadra. Non sono io a sollevare polemiche su Mourinho, ma tutti quelli che si aspettavano da lui un qualcosa di innovativo. Appena giunto all'Inter dichiarò di voler giocare con il 4-3-3, lo ha fatto per un mese, poi ci ha rinunciato. Il fatto è che per fare quello schema bisogna avere i giocatori adatti, lui evidentemente non li ha saputi scegliere e per questo ha dovuto cambiare. Chi vincerà lo scudetto? Di questo passo l'Inter ne vincerà dieci".

CASSANO - Antonello Piroso ha solleticato Zeman sul caso Cassano-Nazionale, il tecnico non si è tirato indietro: "Tutta Italia lo vuole in nazionale, Lippi è di opinione diversa, ha altre intenzioni. Un ct deve fare la squadra alla sua maniera e come la pensa lui. Anch'io ho sempre fatto di testa mia".

MOGGI - "L'ostilità di Moggi nei miei confronti è stata decisiva nello sviluppo della mia carriera. Prima guadagnavo tanti soldi, e non perchè li chiedessi con la pistola,ma perchè me li offrivano,poi è cambiato tutto. Adesso sono un pensionato, vivo a Roma, vedo la Lazio e la Roma da spettatore, hanno poche soddisfazioni,ma spero si risollevino. Il mio futuro? Mi hanno fatto proposte per delle panchine fuori, ma per ora non vado, non mi va".

MOVIOLA IN CAMPO -Zeman si è detto poi "contrario alla moviola in campo. L'errore dell'arbitro sul gol di Gallas in Francia-Irlanda ci sta, fa parte del gioco. In tutte le partite la moviola romperebbe solo il ritmo e sarebbe molto complicata da gestire".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020