Excite

Zeman, dimissioni e addio al Cagliari: "I giocatori non mi seguono più e non si impegnano"

  • Getty Images

La goccia del ko interno col Napoli, preceduta da uno stillicidio di sconfitte e veleni nelle settimane scorse, ha fatto traboccare il vaso e per Zdenek Zeman è arrivato il momento delle dimissioni dalla panchina del Cagliari.

Zeman e Giulini, tregua dopo l'esonero: il Boemo richiamato in panchina a Cagliari

Fatale, ancor più della pesante sconfitta rimediata di fronte al pubblico amico contro la squadra di Rafa Benitez, è stato probabilmente l’atteggiamento poco collaborativo mostrato dentro e fuori dal campo da Daniele Conti e compagni, apparsi rassegnati alla retrocessione nelle ultime disastrose partite di campionato.

Logorato da una spirale di risultati negativi e polemiche al vetriolo, il Boemo si è così deciso a fare un passo indietro rimettendo il proprio mandato nelle mani della società, non senza precise motivazioni: “I ragazzi non mi seguono più e non si impegnano” avrebbe detto secondo quanto riportato da "L’Unione Sarda" qualche ora fa il tecnico ceco al presidente che lo aveva richiamato a marzo al posto dell’esonerato Zola.

La decisione, stando alle voci circolate tra ieri sera e stamattina a Cagliari, sarebbe irrevocabile e per l’addio ufficiale alla Sardegna di Zdenek Zeman manca solo la conferma da parte del club isolano, costretto a trovare un altro allenatore in tempi ristretti per il finale di stagione.

(L'ultima conferenza stampa di Zdenek Zeman come allenatore del Cagliari: video)

Qualche indizio della possibile rottura tra il “Maestro di Praga” e Massimo Giulini era visibile già domenica sera, durante l’improvvisata conferenza stampa di Conti, Dessena e Marroccu al Sant’Elia al termine dell’incontro col Napoli, quando il capitano rossoblu aveva contraddetto il tecnico su alcuni episodi di tensione avvenuti in settimana coi tifosi.

Ancor prima erano state le prestazioni dei giocatori rossoblu a “parlare” in maniera inequivocabile, con errori grossolani e scarso rendimento di gran parte dell'organico durante le gare decisive per evitare la retrocessione in serie B.

Mister Zeman aveva incontrato strada facendo ostacoli di crescente complessità nella conduzione della squadra, guidata da luglio a dicembre fino all’arrivo di Gianfranco Zola e poi ripresa in mano in primavera, ma la stagione a Cagliari era nata sotto una cattiva stella e anche l’epilogo non poteva evidentemente essere più doloroso.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

calcio.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017