Excite

Zdenek Zeman esonerato dal Cagliari, Zola verso la panchina rossoblu: Giulini "scarica" il Boemo

  • Twitter @Pallonate_web

Boccone amaro, anche se non del tutto a sorpresa, per il profeta del 4-3-3 Zdenek Zeman, esonerato dalla dirigenza del Cagliari quattro giorni dopo il ko in casa contro la Juventus dell’ex rossoblu Massimiliano Allegri.

La Juve vince il ricorso prima della partita col Cagliari: Allegri rientra in panchina

La decisione era nell’aria da ieri, quando nel capoluogo sardo erano circolati con insistenza tre nomi di possibili successori del Boemo sulla panchina della squadra piombata in zona retrocessione al termine di una spirale di risultati negativi specialmente tra le mura amiche del Sant’Elia.

A pagare le conseguenze di piccole o grandi crisi, molto spesso, pur in mancanza di precise responsabilità tecniche nella gestione della rosa messa a disposizione dalla società, sono solo ed esclusivamente gli allenatori, talvolta utilizzati dai presidenti come preziosi parafulmini da scaricare al momento giusto.

A poco servono, nella maggior parte dei casi, le belle prestazioni e la precisa identità tattica mostrate nel corso del tempo, essendovi l’esigenza in ambienti “caldi” e frenetici come quello delle principali piazze calcistiche nazionali, Cagliari compresa, di trovare una "vittima da sacrificare" nei periodi più difficili.

(Zeman e la filosofia del 4-3-3: “L’importante è fare un gol in più dell’avversario”, video)

I tifosi isolani, inizialmente carichi di entusiasmo per l’arrivo del “Maestro” di Praga in terra sarda, avevano via via manifestato una crescente delusione nei confronti del progetto zemaniano, ma il giocattolo sembra essersi rotto in occasione del doppio tonfo interno delle ultime giornate contrassegnato da un vistoso calo sul piano del gioco della compagine rossoblu.

Non mancano, in queste ore seguenti all’allontanamento di Zdenek Zeman, le prese di posizione di una percentuale tutt’altro che irrilevante di sostenitori del Mister ceco, esonerato in quanto “capro espiatorio” di un Cagliari in caduta libera e (secondo i più critici) costruito con troppa fretta questa estate dagli eredi di Cellino.

Zemanlandia in salsa cagliaritana chiude i battenti a 6 mesi dall’ingaggio del Boemo da parte di patron Giulini, mentre per conoscere il nome del prossimo allenatore del “Casteddu” bisognerà attendere le prossime ore: in pole position, stando a quanto riportato da organi d’informazione locali e nazionali oggi, ci sarebbero Ballardini e Zenga, con ottime chance di rimonta per la bandiera del calcio sardo Zola.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017