Excite

Zanetti aggredito e derubato dell'auto: grande paura in Argentina per il vicepresidente dell'Inter

  • Getty Images

Nuova disavventura per l'ex capitano dell'Inter Javier Zanetti: nella periferia di Buenos Aires, l'attuale vicepresidente nerazzurro è stato vittima di un agguato durante il quale è stata rubata la sua automobile. A riferirlo è stata la polizia argentina, che ha offerto i dettagli dell'accaduto: in queste ore le stesse forze dell'ordine stanno indagando per rintracciare i malviventi.

Serie A: ecco le foto del nuovo pallone ufficiale

Nella serata di venerdì 18 luglio Zanetti stava guidando il proprio suv, sul quale viaggiava anche suo padre, quando dei ladri a bordo di un'altra auto lo hanno avvicinato intimandogli con una pistola di accostare. Come rivela il giornale argentino Diario Popular, El Pupi è stato costretto a scendere dalla vettura e consegnarla ai criminali che sono saliti sul Toyota Hilux 4x4 per poi scappare a grande velocità. Le autorità competenti non sono state in grado ancora di individuare i malfattori né recuperare l'auto dell'argentino.

"Sto bene - ha commentato lo stesso Zanetti poco dopo aver provveduto a sporgere denuncia per l'accaduto - è tutto passato anche se lo spavento è stato grande".

Guarda l'emozionante discorso di Zanetti nel giorno dell'addio al calcio

La Juventus presenta Alvaro Morata: ecco il video

Un episodio che non è nuovo per la famiglia Zanetti che già nel 2012 aveva dovuto subire un agguato di questo tipo. La scorsa volta la vittima dell'imboscata era stata la moglie del difensore ex Inter: Paula de la Fuente era stata bloccata anch'essa da alcuni rapinatori nei pressi di Remedios de Escalada, nella zona meridionale della capitale Buenos Aires. Anche quella volta i due assalitori avevano fatto scendere la donna e le tre amiche presenti dall'automobile, all'epoca un Mercedes GLK 300, per poi impossessarsene insieme ad altri oggetti di valore presenti nella vettura.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2022