Excite

Udinese-Napoli 0-0, Hamsik senza idee, Cavani senza palloni, Juve a più sei

  • Getty Images

Primo dei tre posticipi della ventiseiesima giornata della Serie A. Il Napoli va sul campo dell'Udinese per rispondere alla vittoria della Juventus sul Siena ed arrivare allo scontro diretto sotto solo di quattro punti. Mazzarri opta per il 3 4 1 2 con Hamsik alle spalle di Cavani e Insigne. L'Udinese di Guidolin si affida al solito Di Natale coadiuvato da Muriel.

Il Napoli parte all'attacco per cercare di sbloccare subito la partita, l'Udinese si affida alle ripartenze lampo del duo Di Natale-Muriel. Nonostante tanta intensità entrambe le squadre faticano molto a liberare l'uomo davanti al portiere. Una pecca atavica del Napoli che da tempo manca del giocatore "alla Pirlo" in grado di far girare la squadra.

L'emozione più grande della prima mezzora di gioco è l'uscita per infortunio di Benatia sostituito da Heurtaux e questo la dice lunga sulla qualità della partita. La prima vera occasione da gol arriva al minuto trentasei. Britos innesca Armero che pennella un pallone delizioso per Hamsik che colpisce a botta sicura ma Padelli si oppone da campione.

Il primo tempo termina sullo 0-0. Solo Hamsik o una giocata di Cavani possono sbloccare la gara per il Napoli. L'Udinese è pericolosa quando parte in contropiede con la velocità di Muriel e Di Natale, ma non ha mai tirato in porta.

Il secondo tempo inizia con un'occasione clamorosa per l'Udinese. Un tiro deviato di Di Natale diventa un assist perfetto per Pereyra che sbaglia tutto a due passi dalla porta. E' una fiammata più unica che rara. La partita torna sui binari noiosi della prima frazione di gioco. L'Udinese riduce gli spazi ed il Napoli palesa le ben note difficoltà a fare gioco contro le squadre che si difendono ad oltranza davanti alla porta.

L'ultimo quarto d'ora scivola via senza emozioni. Il Napoli perde l'ennesima occasione per restare agganciato alla Juventus. Per coltivare le speranze di scudetto sarà necessario battere i bianconeri venerdì prossimo al San Paolo. La squadra di Mazzarri non ha giocatori capaci di smarcare gli attaccanti e manca di carattere nei momenti importanti. Basterà l'icona Maradona per sbloccare una squadra che sembra in crisi d'identità?




Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019