Excite

Torino-Napoli 3-5, Dzemaili fa il Cavani, Mazzarri resta al secondo posto

  • Getty Images

Il Napoli è costretto a vincere sul campo del Torino dopo che la Juventus è passata a Milano sull’Inter ed il Milan ha passeggiato a Verona con il Chievo. Mazzarri decide di far partire Cavani dalla panchina a causa del ritardo con il quale l’uruguaiano è tornato in Italia dopo le partite di qualificazione ai Mondiali. In difesa ci sono Britos e Gamberini con Cannavaro, mentre in attacco giostrano Pandev ed Insigne con Hamsik alle spalle. In porta c’è Rosati.

Sulla sponda granata resta fuori ancora una volta Bianchi e davanti Ventura sceglie Barreto. Il Napoli passa in vantaggio alla prima vera azione. E’ Insigne a servire Dzemaili con un passaggio all’indietro, un tema che si ripeterà più volte durante la partita. La palla è perfetta e il centrocampista svizzero fa partire una bordata sulla quale Gillet non ha scampo.

Il Torino ci mette un po’ per riaversi dalla mazzata ma alla mezzora pareggia. Un batti e ribatti in area libera al tiro Barreto che da due passi mette in rete nonostante il disperato tentativo di salvataggio di Paolo Cannavaro. Sul pareggio dei granata ci sono pesanti responsabilità di Britos.

Il Napoli chiude il Torino nella propria metà campo e prima della fine del primo tempo ha l’occasione per riportarsi in vantaggio. Bella palla di Hamsik per Maggio che si incunea in area e viene steso da Darmian, rigore netto. Hamsik va sul dischetto e si fa parare il tiro da Gillet. La prima frazione di gioco si chiude in parità.

Hamsik si riscatta ad inizio ripresa. Penetrazione in area e palla dietro per l’accorrente Dzemaili che con un perfetto rasoterra infila Gillet e firma la sua doppietta. Al ventesimo della ripresa Mazzarri inserisce Cavani ma il primo intervento del matador è di mano e all’interno della propria area di rigore. Massima punizione ineccepibile. Jonathas va sul dischetto e regala il pareggio ai granata. Passano quattro minuti, siamo al settantanovesimo, è su una palla innocua Britos combina un disastro liberando Meggiorini davanti a Rosati. L’attaccante granata salta il portiere e deposita in porta l’incredibile gol del vantaggio.

A dieci minuti dal termine il Napoli è sotto di un gol. Non si fa nemmeno in tempo a battere la palla a centro che i partenopei pareggiano. Zuniga vola sull’out di sinistra e serve al centro un pallone che il solito Dzemaili spedisce in fondo al sacco. E’ tripletta per lo svizzero. A cinque minuti dal termine arriva il sorpasso. Punizione dal limite e Cavani s’inventa una parabola deliziosa che batte Gillet.

Il matador ci prende gusto ed al novantesimo si issa in cielo su un cross dalla sinistra e di testa insacca imparabilmente. Bella prova di carattere della squadra di Mazzarri e gigantesca prestazione di Dzemaili e Cavani. La corsa per la Champions è ancora aperta.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019