Excite

Time out ai Mondiali 2014: arrivano le partite con pause anticaldo ed arbitro tecnologico

  • Getty Images

Update: Come anticipato dalla stampa sportiva nei giorni scorsi, nuovi strumenti tecnologici saranno applicati durante il Mondiale 2014, a partire dalla Goal Line Technology che permetterà agli arbitri di stabilire con sicurezza "scientifica" la precisa collocazione della palla nelle situazioni di gioco dubbie, in altre parole quando è gol e quando invece la sfera non ha oltrepassato la linea della porta.

(Goal Line Technology, il nuovo strumento per gli arbitri dei Mondiali in Brasile)

Il fattore caldo rischia di influenzare non poco lo svolgimento delle partite dei prossimi campionati mondiali del Brasile, penalizzando le squadre meno attrezzate per affrontare al top della condizione il particolare clima di alcune delle città ospitanti.

Mario Balotelli: insulti razzisti durante il ritiro a Coverciano 2014 per gli Azzurri

Manaus, con le sue temperature torride e umidità tropicale, è una delle sedi designate per accogliere match decisivi del girone dell’Italia, a partire da quello contro l’Uruguay di Suarez, Muslera e Caceres. La decisione di consentire l’interruzione del gioco per uno o più time out, auspicata da molti tra gli addetti ai lavori, è stata annunciata dal presidente della Fifa Joseph Blatter come contromisura da garantire rispetto all’handicap dei 40 gradi previsti per gli orari degli incontri fissati per il primissimo pomeriggio.

“I giocatori professionisti sono abituati ad ogni situazione meteo, compresi neve e freddo” ha premesso il più alto dirigente della Federazione calcistica internazionale prima di confermare a chiare lettere l’intenzione di introdurre la modifica al regolamento al fine di “far rifiatare i calciatori permettendo loro di bere qualcosa”.

Cesare Prandelli e suoi uomini della spedizione sudamericana possono così tirare un piccolo sospiro di sollievo, potendo preparare una delle gare di maggiore difficoltà con qualche pensiero in meno, anche se i time out non potranno certamente eliminare il problema del caldo in campo.

Interpellato sull’altrettanto delicata questione dei ritardi e delle proteste per i lavori di costruzione degli stadi (12 quelli costruiti in totale, sui 17 preventivati in sede di progettazione dagli organizzatori) e delle infrastrutture per i Mondiali brasiliani, Blatter ha poi regalato una leggera ma significativa stoccata all’indirizzo dell’Italia, dove all’epoca della Coppa del Mondo edizione 1990 si era arrivati all’ultimo minuto utile “fissando i seggiolini sugli spalti appena in tempo per il fischio d’inizio delle partite.

A circa 20 giorni dalla cerimonia di apertura del grande evento calcistico, il numero uno della Fifa ostenta calma e sangue freddo, dichiarandosi “soltanto un po’ nervoso, come un attore pronto a salire sul palcoscenico.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019