Excite

Sul Web le strategie per annullare le vuvuzelas

Se per gli africani, e per la Fifa, le vuvuzelas sono una tradizione imprescindibile e un modo per vivere al meglio il calcio, milioni di spettatori dei mondiali di calcio in tutto il mondo stanno cercando il modo per annullarne gli effetti.

Da qualche giorno è preso di mira il sito Antivuvuzelafilter che consente di acquistare un invertitore di rumore che, grazie all'inversione della traccia audio, sostiene di poter annullare il rumore delle trombette dopo essere stato scaricato su un lettore mp3 o un iPhone e collegato alla televisione.

Segui i mondiali 2010 su Excite

Sui social network le indicazioni su come eliminare i fastidi dovuti alle vuvuzelas sono tantissime: qualcuno scrive che basta abbassare le frequenze del proprio televisore di 300 Hz senza intaccare minimamente il resto dell'audio per evitare comunque di essere assordati dal rumore delle trombette africane.

Altri utenti suggeriscono di riprocessare l'audio attraverso un computer e bloccare la banda dei 233, 466, 932 e 1864 Hz.

Mentre ci si interroga sul modo più semplice per interrompere il frastuono delle vuvuzelas, la BBC progetta un sistema che pare permetterà agli utenti di mettere il silenziatore premendo un tasto sul telecomando mentre la tv belga ha deciso di ricorrere ai vecchi microfoni che, pare, non riescano a riprodurre i suoni ambientali e dunque neanche le vuvuzelas.

Ovviamente non poteva mancare chi su questa mania ci specula e così su Internet si trovano già magliette anti-vuvuzelas su cui è stampato un divieto e l'immagine di una tromba.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020