Excite

Sul derby la mano dell'Imperatore

"Inter, le mani sullo sullo scudetto", "Una mano all'Inter". Così "Gazzetta dello Sport" e "Tuttosport" hanno salutato la vittoria nerazzurra in un derby che potrebbe valere uno scudetto, ironizzando cioè sul primo gol interista, sulla cui regolarità si è subito aperto il dibattito. Volontario o involontario il tocco di braccio di Adriano?

Il derby imbocca la strada della polemica al 28', quando Adriano schiaccia in rete un cross di Maicon, la palla, dopo l'impatto con la testa dell'Imperatore, finisce sul braccio dell'attaccante e poi in rete: la deviazione appare decisiva.

Per Mourinho: "La deviazione è involontaria, l'attaccante ha colpito di testa ad occhi chiusi. Era una decisione difficile,non come quella che ha negato il secondo giallo ad Ambrosini", spiega l'allenatore portoghese.

"L'Inter non è stata aiutata" è l'opinione di Ernesto Paolillo, amministratore delegato interista "Ci sono stati episodi discutibili, però, e pensiamo alla mancata espulsione di Ambrosini".

"Quel colpo di testa, senza la deviazione di braccio, non sarebbe entrato in rete", ha dichiarato Carlo Ancelotti "sarebbe finito a un compagno e non nella porta. Questo è un episodio chiaro, non c’è molto da discutere: il mani è stato netto, non so quanto volontario, ma netto e influente. Non era nemmeno difficile da vedere. E il fallo su Inzaghi era da rigore, anzi da due rigori".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017