Excite

Champions, maxi-squalifica in arrivo per De Rossi?

Il fallimento dell'Italia è sempre più totale: dopo le sconfitte casalinghe di Roma, Inter e Milan con la maxi-squalifica comminata ai danni di Gennaro Gattuso del Milan di 5 giornate totali (4 per il gesto verso Joe Jordan e 1 per la somma di ammonizioni), arriva un'altra tegola stavolta per la Roma: Daniele De Rossi, centrocampista giallorosso, è a serio rischio squalifica.

Leggi la sentenza per la squalifica a Gennaro Gattuso (Milan)

Il mediano della Roma avrebbe infatti colpito con un pugno un giocatore avversario a terra al termine della gara persa dalla Roma in Champions League contro lo Shakhtar 3-2 con il video del 'fattaccio' già consegnato dalla società ucraina all'Uefa. Il rischio è una maxi-squalifica per De Rossi che potrebbe subire lo stesso trattamento riservato a Gattuso qualche giorno fa. L'esposto presentato all'Uefa dallo Shakhtar è arrivato una settimana dopo rispetto alla gara d'andata a causa dei tempi necesari a recuperare le immagini televisive e confezionarle per la Uefa.

Gattuso perde la testa e poi si pente: 'Ho sbagliato e basta'

La situazione è molto delicata con la Roma che sta cercando di studiare una strategia difensiva contro la maxi-squalifica che potrebbe arrivare dall'Uefa. La stangata però va dai 3 ai 7 turni di stop considerando la probabile condotta violenta di De Rossi nei confronti del giocatore avversario. Il filmato presentato e firmato dallo stesso presidente dello Shakhtar Rinat Akhmetov non lascerebbe spazio ad interpretazioni: alta la preoccupazione in casa giallorossa con la sentenza che verrà emessa nei prossimi giorni. La difesa della Roma per De Rossi verrà affidata all’avvocato Juan De Dios Crespo, specializzato in diritto sportivo, che insieme all’avvocato Antonio Conte, fu il difensore della Roma nella questione Mexes davanti al Tas. L'unica difesa possibile è basata sulle provocazioni verbali da parte dell'avversario poi colpito da De Rossi che potrebbero portare ad un ridimensionamento della squalifica.

Roma-Shakhtar Donetsk 2-3: la fotogallery del match

Fiducioso il legale giallorosso Antonio Conte che, intervenuto a 'Radio Sportiva', ha chiarito il suo punto di vista sul caso De Rossi: 'Il paragone con Gattuso non tiene. C'è stata una denuncia dello Shakhtar Donetsk che ha inviato questo filmato all´Uefa dove si vede una fase di gioco in area su un azione da calcio d´angolo, sottolineando che quello di De Rossi contro un giocatore della squadra avversaria fosse un gesto violento - spiega l'avvocato Conte - Niente liti a fine partita, assolutamente come invece ha riportato qualcuno. Noi riteniamo che la ricostruzione degli ucraini non sia corretta. Nessuno degli arbitri ha riportato nei referti qualcosa. Noi abbiamo già fatto tutti i ricorsi e presentato le memorie difensive del caso, adesso attendiamo la decisone dell'Uefa. Poi ci saranno dei tempi per appellarsi, ma speriamo che non ci sia qualcosa di grave'.

Cauto ottimismo quindi da parte dell'avvocato che spiega di avere una certa esperienza nel campo e annuncia tempi brevi per le decisioni finali: 'Ho difeso molte volte situazioni del genere, qui c´è una azione di gioco dove ci sono delle cose, ma parlare di pessimismo proprio no. Quando deciderà l'Uefa? Forse anche oggi, al massimo entro lunedì'.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020