Excite

Spalletti: "A San Pietroburgo mi sento a casa"

Forse se avesse aspettato, una grande offerta per un panchina europea o italiana, sarebbe probabilmente arrivata, ma Luciano Spalletti ha preferito accettare subito la sfida russa.

D'altronde lo Zenit San Pietroburgo ha corteggiato insistentemente e per lungo tempo il tecnico di Certlado che un "no" era quasi fuori luogo. L'ex giallorosso non è preoccupato da quello che lo aspetta, (il freddo, le difficoltà linguistiche e un campionato totalmente diverso), anzi l'allenatore toscano è pronto alla sfida anche perché si sentira a casa.

"Lo Zenit e l'Empoli hanno gli stessi colori sociali, il biancoazzurro. Questo è un vantaggio, mi farà sentire a casa" - ha detto l'ex tecnico della Roma - "E' una società giovane, disponibile, che sa organizzare e impegnarsi, mi sembra ci sia un progetto importante alle spalle, vedremo come andrà. Il nostro lavoro è particolarmente difficile e strano, fino a oggi ho avuto un po' di fortuna, spero di continuare ad averla per qualche altro anno".

 [in collaborazione con Calciomercato.it]

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020