Excite

Spagna-Portogallo, le formazioni. Pirlo: 'La Germania ha paura di noi'

  • infophoto

Si giocherà stasera a Donetsk alle ore 20:45 la prima semifinale degli Europei 2012 di calcio. La semifinale, in diretta televisiva su Rai1, vedrà di fronte la Spagna Campione del Mondo (e d'Europa) e il Portogallo di Cristiano Ronaldo, trascinatore assoluto e autore di 3 gol e 4 pali nelle ultime due partite.

Del Bosque, ct spagnolo, non intende farsi sorprendere dal carisma di Cr7: "è un eccellente giocatore, sappiamo come fermarlo. Il Portogallo ha una difesa forte ed è una squadra equilibrata, con grandi giocatori che sanno come correre, come chiudere gli spazi. Dovremo essere noi stessi, è la gara più importante della nostra vita".

Europei 2012: verso Italia Germania e ...la Coppa!

Dal canto suo, il fuoriclasse vuole lasciare il segno contro gli iberici e portare la sua Nazionale ad una finale storica: "Mi sento bene. Persa la prima partita, ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo vinto tutte le altre. Questo dimostra il carattere della squadra. Non sono sorpreso: sapevo che i gol sarebbero arrivati. Sono contento di essere riuscito ad aiutare la squadra".

Saranno queste le probabili formazioni di stasera:

Portogallo (4-3-3): Rui Patricio, Pereira, Pepe, Alves, Coentrao; Moutinho, Veloso, Meireles; Ronaldo, Postiga, Nani. Allenatore: Paulo Bento
Spagna(4-3-3): Casillas, Arbeloa, Ramos, Piquè, J.Alba, Busquets, Xabi Alonso, Xavi, Silva, Fabregas, Iniesta. Allenatore: Del Bosque

Le foto delle sexy tifose di Euro 2012

Nel frattempo, nella conferenza stampa di ieri pomeriggio a Cracovia, Andrea Pirlo rompe gli indugi e parla per la prima volta dell'obiettivo azzurro: battere la Germania e poi vincere gli Europei: "Cercheremo come al solito di impostare la gara alla stessa maniera dell'Inghilterra. Sicuramente sarà una partita diversa perchè loro rispetto agli inglesi se la giocheranno a viso aperto. Noi, però, siamo qui per vincere l'Europeo. Penso che nella mia zona mi batterò con un giocatore forte come Ozil e dovremo stare attenti a come si muove in campo. Anche se la Germania ha tantissimi giocatori che dovremo tenere d'occhio.

Non si scompone sulle voci che lo vorrebbeero il prossimo Pallone d'oro: "Ringrazio tutti per i complimenti. Se non dovessi vincere il Pallone d'Oro non ci rimarrei assolutamente male. Finche' ci saranno Messi e Cristiano Ronaldo penso sia quasi impossibile arrivare davanti a loro.
In Germania sanno che l'Italia puo' far paura. Abbiamo visto tutte le partite. La Germania è una grande squadra, l'impostazione tattica più o meno è la stessa del 2006 e la nostra voglia è uguale a quella del mondiale, perchè è sempre una semifinale. L'unica differenza è che lì giocavamo in Germania. Loro vengono da 4-5 anni di altissimo livello e dimostrano sempre di essere sul pezzo fino alla fin
e".

Conclude, soffermandosi sulle potenzialità della Germania, ed in particolare sul pericolo Ozil. "Nella Germania ci sono tanti campioni, Ozil mi piace molto, è il fulcro del gioco tedesco come del Real Madrid, dovremo essere attenti a come si muove in campo. Dobbiamo impostare il gioco allo stesso modo fatto con i tedeschi , che poi è l'unico modo che sappiamo di giocare, noi dobbiamo fare gioco, ma i tedeschi rispetto all'Inghilterra e' una squadra che gioca di più e che puo' crearci dei problemi. Siamo venuti qui per vincere l'Europeo, lo vorranno fare anche loro. Quindi che vinca il migliore".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019