Excite

Spagna-Italia 4-0, Spagna regina d'Europa, Italia in lacrime

  • infophoto

Finisce male la finale di Euro 2012 tra Spagna e Italia nella cornice dello stadio Olimpico di Kiev: in 10 per 30 minuti, gli azzurri vengono sopraffatti dal "tiki taka" delle furie rosse, che travolgono gli azzurri per 4-0, con gol di Silva al 13°, Jordi Alba al 39°, Torres all'83° e Mata all'86° minuto.

Troppo grande il divario tra spagnoli e azzurri, con i primi che hanno imposto il loro gioco con giocate di prima, triangolazioni veloci e costante possesso di palla: uno spettacolo puro per gli esteta del calcio.

Le foto di Spagna-Italia 4-0: le lacrime di Balotelli e Bonucci

Due gol per tempo regolano la finalissima di Kiev, che consegnano agli spagnoli il secondo Campionato Europeo consecutivo, conquistando un "triplete" storico, iniziato nel 2008 con la vittoria degli Europei 2008 e continuato con la vittoria del Mondiale 2010 e degli Europei 2012, vinti ieri sera ai danni della nostra Nazionale: una tripletta storicache fa della Spagna una delle squadre più forti di tutti i tempi.

Per gli azzurri, il rammarico di aver speso tantisime energie per giungere in finale con giocatori meno freschi e con numerosi problemi fisici.

Nella finale di Kiev, Prandelli ha confermato il 4-3-1-2 con gli undici che hanno demolito la Germania, mentre Del Bosque ha lascia Fabregas al centro dell'attacco, rinunciando a Torres.
Al 3°, Pirlo prova da lontano, ma svirgola malamente.
Al 7°, sul corner da destra, Sergio Ramos sovrasta Chiellini, colpendo alto di testa.
Al 10°, la combinazione rapida Busquets-Xavi libera Fabregas al tiro, che si perde sul fondo.
Al 14°, arriva il primo gol con un'azione prolungata di Fabregas sulla fascia sinistra che brucia Chiellini e serve un cross alto che trova pronta l'inzuccata di Silva, che sigla il vantaggio spagnolo.
Dopo il gol, arriva la prima tegola azzurra con l'usicta di Chiellini al 17° minuto, per stiramento. Entra Balzaretti.
Al 18°, Pirlo lancia l'accorrente Balzaretti che tira forte di sinistro: ribattuta da Ramos.
Al 27°, Casillas anticipa Balotelli, mentre al 28° Cassano calcia centrale dalle parti di Casillas.
Al 41°, arriva il raddioppio che taglia le gambe agli azzurri: Silva tocca di testa per Iniesta, che trova un corridoio per lo scatto di Jordi Alba che insacca di sinistro, con Buffon in uscita.

Nel secondo tempo, entra Totò Di Natale al posto di Cassano, ma la musica non cambia.
Entra anche Thiago Motta al posto di un Montolivo esausto, ma il centrocampista del PSG rimane in campo pochi muinti, vittima di un infortunio muscolare al 61°, che lascia l'Italia in 10 per mezz'ora.
Con l'uscita di Motta, gli azzurri crollano e offrono il fianco alla Spagna, che non molla più la palla, sovrastando gl iazzurri e arrotondando il punteggio all'83° con Torres imbeccato perfettamente da Xavi.
Il poker arriva all'86° minuto con Mata, che chiude il punteggio sul 4-0 finale.

La Spagna è Campione d'Europa e celebra il meritato trionfo.

A fine partita, numerosi i calciatori azzuri in lacrime, come Pirlo, Balotelli e Bonucci. La delusione è enorme ed è raccontata dalle parole di Cesare Prandelli: "Erano più freschi, noi siamo arrivati cotti alla meta. Contro di loro se non sei al massimo diventa impossibile. Dovevamo cercare di contenere, ma non ce l'abbiamo fatta. Ma è stato comunque un torneo straordinario. In futuro in competizioni simili dovremo arrivarci con più tempo a disposizione".

Spagna Italia 4-0: video gol e highlights (finale Euro 2012 - 1° luglio 2012)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019