Excite

Champions, la Roma prova la rimonta in Ucraina

Stasera alle 20,45 la Roma di Vincenzo Montella vuole cercare a tutti i costi di lottare per conquistare la qualificazione ai quarti di finale di Champions League. L'ostacolo si chiama Shakhtar con il tecnico degli ucraini Mircea Lucescu che nonostante la vittoria dell'Olimpico non si fida del potenziale dei giallorossi che proveranno a batte la squadra di casa che tra le mura amiche non perde da ben 54 partite.

Un fortino quasi inespugnabile con il tecnico giallorosso Montella che non sembra aver paura: 'L'importante è essere se stessi e trasmettere ai giocatori le proprie idee, l'età poi conta poco. All'andata avevano cominciato bene. Poi quei 10 minuti di follia, in cui abbiamo subito tre contropiede dello Shakhtar. Ma nel finale con un pò di fortuna si poteva pareggiare. Lo Shakhtar ha giocatori di qualità e di corsa anche se ha anche dimostrato all'Olimpico di essere battibile. La Roma, pur non giocando una grande partita, ha avuto diverse occasioni da rete'.

Fiducia e coraggio per vincere in terra ucraina: 'Siamo in crescita, senza nulla togliere ai ragazzi di Lucescu, credo che la Roma sia complessivamente superiore. Ci giocheremo le nostre chance fino in fondo. Voglio rivedere lo spirito degli ultimi 15 minuti a Lecce, quello di una formazione che si sta risollevando e non si arrende davanti alle difficoltà. Alcuni dei miei sono gli stessi di quando andavo in campo io, sull'età non si bara, ma se 5-6 anni dopo indossano ancora la maglia giallorossa vuol dire che se la meritano'.

Dello stesso avviso anche il capitano giallorosso Francesco Totti apparso rilassato in conferenza stampa: 'Tra Donetsk e il derby quando vorrei partire titolare? Se devo scegliere, contro la Lazio, non ho giocato nemmeno un derby quest'anno. Con Montella è cambiato anche il modulo e questo lo conosciamo bene, lo abbiamo praticato per quattro anni con Spalletti, sappiamo tutti i movimenti. Questa ed il derby sono due partite importantissime, ma domani ci giochiamo la stagione in Europea ed abbiamo il dovere di restare concentrati sull'obiettivo più vicino. Al resto penseremo da mercoledì. Montella? Lui può diventare un grande perchè ha le idee chiare e tanta voglia di imparare'.

Totti che stasera dovrebbe partire dal primo minuto al centro dell'attacco della Roma passa poi a parlare del difficile rapporto con la piazza giallorossa sempre più esigente: 'Ormai sappiamo che a Roma si fa presto a passare dalle stelle alle stalle. Ci siamo abituati. Per noi è importante avere l'appoggio dei tifosi e sentire certe critiche fa male. Fino a prima della partita con il Brescia eravamo campioni, poi siamo diventati indegni. Ma nessuno va in campo per perdere. Ranieri dice che sono solo? Io non mi sento così, comunque meglio soli che male accompagnati'.

Ecco le probabili formazioni di Shakhtar-Roma (ore 20,45):

SHAKHTAR DONETSK - ROMA

SHAKHTAR (4-2-3-1): Pyatov; Srna, Chygrynskiy, Rakitskiy, Rat; Hubschman, Gai; Douglas Costa, Jadson, Willian; Luiz Adriano. All.: Lucescu. A disp.: Khudzhamov, Stepanenko, Chyzhov, Kobin, Vitsenets, Mkhhitaryan, Eduardo.
ROMA (4-2-3-1): Doni; N.Burdisso, Mexes, Juan, Riise; De Rossi, Pizarro; Taddei, Perrotta, Vucinic; Totti. All.: Montella. A disp.: Julio Sergio, Castellini, Loria, Greco, Simplicio, Brighi, Borriello.
ARBITRO: Howard Webb (Inghilterra).

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020