Excite

Serie C1, ombre su Potenza-Salernitana

Potenza-Salernitana, partita valida per il campionato di C1, girone B, è stata avvelenata dalle dimissioni del tecnico lucano Pasquale Arleo, arrivate nella mattinata di ieri “Postiglione mi ha chiesto di non mettere in campo i migliori”, ha confessato l’allenatore. 3 i calciatori in questione, De Cesare, Cammarota e Cuomo, tutti di origine salernitana, esclusi ufficialmente, per “preservarli da accuse di illecito sportivo in caso di sconfitta”, così almeno ha spiegato il massimo dirigente rossoblu.

Le avvisaglie di un qualcosa di anomalo c’erano state già venerdì, quando in una conferenza stampa Arleo ha spiegato ai giornalisti locali che la gara contro la Salernitana sarebbe stata dura per due ragioni. “I granata” ha dichiarato l’allenatore “hanno due fuoriclasse. Uno in campo, Di Napoli, l’altro fuori, Fabiani”. Una frase sibillina che in pochi hanno colto e diretta a Mariano Fabiani, amico di Moggi e sul quale pendono due inchieste per frode sportiva, una a Messina, l’altra a Napoli.

Sulla gara, terminata 1-0 in favore dei campani, passati a 7’ dalla fine grazie al 20esimo gol di Arturo Di Napoli, c’è un’indagine dell’ufficio inchieste della Figc. Dopo la vittoria di ieri ai granata basterà un punto per festeggiare la matematica promozione in B. Un gioco da ragazzi per la Salernitana di Di Napoli. E di Fabiani.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017