Excite

Serie A, Napoli-Lazio 3-0, Cavani super. Milan e Inter brutte e vincenti. Si ferma la Roma

  • Infophoto

Si conclude con il turno serale la quinta giornata del campionato di Serie A. Dopo l’anticipo che ha visto il pareggio per 0-0 tra Fiorentina e Juventus c’è stata la prima vittoria del Pescara ai danni del Palermo che dopo aver sprecato molte occasioni da goal è rimasto in dieci uomini ed è stato punito dei Weiss a tre minuti dalla fine.

La gara clou della serata è sicuramente Napoli-Lazio, ma c’è grande curiosità anche per Roma-Sampdoria e per le due milanesi. L’Inter gioca in trasferta a Verona sul campo del Chievo, mentre il Milan gioca in casa con il Cagliari. Completano il programma serale Torino-Udinese, Catania-Atalanta e Genoa-Parma. Domani chiuderà la quinta giornata il posticipo tra Siena e Bologna.

Guarda i goal di Napoli-Lazio, Milan-Cagliari e Chievo-Inter

Il Napoli va sotto dopo due minuti, segna Klose sugli sviluppi di un calcio d’angolo. L’attaccante della Lazio, però, confessa di aver colpito con la mano e l’arbitro dopo averlo ringraziato annulla. E’ l’unico momento in cui il Napoli è in difficoltà. La squadra di Mazzarri prende il comando delle operazioni e passa due volte. La prima al minuto 19 con un tiro da fuori di Cavani deviato da Siani, e la seconda al trentaduesimo sempre con Cavani imbeccato da Cannavaro con un lancio lungo, tiro forte e preciso, Marchetti non riesce a deviare e la palla termina in rete. Nel finale Maggio sfiora il tre a zero. Lazio non pervenuta. Nel secondo tempo la Lazio cerca di rientrare in partita ma è sempre Cavani a chiudere il discorso con il suo terzo goal. L’attaccante napoletano salta in dribbling anche Marchetti e mette in rete. Nel finale Cavani sbaglia anche un rigore concesso per fallo di Siani su Insigne.

La Roma di Zeman detta legge nel primo tempo con la Sampdoria di Ferrara troppo occupata a non prenderle. Le occasioni per i giallorossi fioccano. La più pericolosa è di Lamela al diciottesimo. Bisogna attendere il minuto trentacinque per assistere al primo goal della gara. Francesco Totti sblocca il risultato con un destro successivo ad un’azione in mischia. Nel finale del primo tempo Destro va vicino al raddoppio. All’inizio del secondo tempo la Sampdoria resta in dieci per l’espulsione di Maresca, doppio giallo per lui. I doriani cercano comunque di raggiungere il pareggio senza creare, però, grandi occasioni. Il goal del pareggio ligure arriva, al diciottesimo della ripresa, grazie ad un errore clamoroso di Stekelenburg che si fa sfuggire un cross molto facile e la palla finisce sui piedi di Munari che mette in rete facilmente. La Roma si ributta in avanti ma rischia più volte di subire il raddoppio ed in attacco non riesce ad impensierire Romero.

L’Inter gioca male e soffre il Chievo Verona per tutto il primo tempo. A sorpresa la squadra di Stramaccioni sblocca il risultato a due minuti dalla fine del primo tempo. Un cross di Nagatomo trova Alvaro Pereira solo al centro dell’area e per il centrocampista nerazzurro è uno scherzo mettere in rete. La posizione di partenza di Alvaro Pereira è sospetta. Nel secondo tempo il Chievo prova a cercare il pareggio ma non è quasi mai pericoloso. Alla mezzora della ripresa arriva anche il raddoppio di Cassano che finalizza al meglio un contropiede magistrale.

Il Milan parte col piglio giusto e chiude il Cagliari nella sua metà campo. Il vantaggio arriva al diciottesimo grazie ad El Shaarawy. Dopo il goal i rossoneri tirano un po’ troppo i remi in barca e danno l’opportunità di pareggiare al Cagliari che ci va vicino prima con Thiago Ribeiro e poi con Ibarbo. In entrambe le occasioni è bravo Abbiati. Il Milan si scuote e riprende il controllo del match sfiorando il raddoppio ancora con El Shaarawy che nel finale della prima frazione di gioco colpisce la traversa. All’inizio del secondo tempo è Pinilla a sfiorare il pareggio. Gioca bene il Cagliari, il Milan riesce solo a difendersi. La pressione dei sardi si allenta al ventesimo quando Daniele Conti viene espulso per doppia ammonizione. Il Milan mette al sicuro il risultato con il secondo goal di El Shaarawy, un bel diagonale appena dentro l’area di rigore, a dieci minuti dal termine

Nelle altre partite da registrare la bella vittoria del Catania che ribalta il risultato con l'Atalanta. I siciliani vanno in svantaggio dopo un goal di Maxi Moralez che sfrutta un errore di Andujar. Il goal del pareggio è di Spolli, il raddoppio di Barrientos, tutto nella ripresa. Torino-Udinese è una partita piuttosto noiosa, ma i granata vanno tre volte vicini al goal colpendo due traverse ed un palo. Partita scoppiettante tra Genoa e Parma. Gli emiliani, dopo aver subito per buona parte del primo tempo, passano in vantaggio con Alessandro Lucarelli. Nella ripresa il Genoa sbaglia un rigore con Borriello dopo pochi minuti, ma l'attaccante napoletano si fa perdonare realizzando il rigore decisivo a due minuti dalla fine e regalando al Genoa un pareggio insperato sebbene meritato.

La quinta giornata ha segnato il ritorno alla vittoria dell'Inter e del Milan, entrambe, però, non hanno giocato benissimo. Il Napoli ha riscattato il mezzo passo falso di Catania ed ha annichilito una Lazio che è sembrata lontana parente di quella che aveva ben impressionato nelle prime giornate di campionato. La Roma non sa vincere, nonostante il vantaggio di un goal e di un uomo si è fatta raggiungere da una Sampdoria più brava che fortunata. Bella vittoria del Catania che si dimostra una squadra di buon livello.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019