Excite

Serie A, Napoli con Cavani vola. Lazio ritorna la vittoria. Miccoli cala il tris

  • Infophoto

La sessione pomeridiana della sesta giornata della Serie A propone il piatto clou al Ferraris di Genova dove si sfidano Sampdoria e Napoli. Nella giornata di ieri il Milan ha impattato sul campo del Parma e la Juventus ha annichilito la Roma di Zeman. La partita di mezzogiorno ha visto il pareggio tra Udinese, senza Di Natale, e Genoa. Tra le altre gare del pomeriggio la Lazio ospita il Siena di Cosmi. Palermo-Chievo, Bologna-Catania, Atalanta-Torino e Cagliari-Pescara fanno da prologo alla sfida tra Inter e Fiorentina di questa sera.

Il Napoli è un po’ in ombra, merito soprattutto del ritmo di gara impostato dalla Sampdoria di Ciro Ferrara che chiude tutte le fonti di gioco dei partenopei costringendoli spesso a perdere palla sulla linea mediana del campo. Nonostante la pressione, però, la Sampdoria non ha grosse occasioni da rete, così come il Napoli. Verso la fine del primo tempo viene espulso anche Mazzarri per proteste dopo un fallo di Obiang su Cannavaro. La seconda frazione è sulla falsariga della prima, più calci che calcio. Il Napoli, però, ha preso le misure alla Sampdoria e su un ribaltamento di fronte Cavani serve Hamsik che con una magia si presenta in area. Gastaldello lo atterra, rigore ed espulsione. Cavani trasforma e regala tre punti pesantissimi al Napoli. Gli ultimi venticinque minuti di partita non regalano grandi emozioni. I partenopei controllano senza problemi.

Guarda i video di Sampdoria-Napoli, Lazio-Siena e la magia di Miccoli

La Lazio di Petkovic si riscatta immediatamente dopo il capitombolo di Napoli. I biancocelesti conducono un primo tempo giudizioso ed efficace. La differenza con il Siena è evidente. Il risultato si sblocca grazie ad una bella incornata di Ederson, al primo goal in Italia, su un calcio d’angolo. Il raddoppio arriva a poco dalla fine della prima frazione di gioco. Klose si lancia su un retropassaggio. Pegolo lo stende e Ledesma trasforma il calcio di rigore. Nella ripresa i capitolini non corrono alcun rischio e subiscono il 2-1 solo nei minuti di recupero. La Lazio riprende la marcia anche se ancora convalescente dal punto di vista del gioco.

E’ una bella partita Atalanta-Torino. I padroni di casa vanno più volte vicini al goal, solo la traversa gli impedisce la realizzazione. C’è bisogno di Denis che mette in rete su un’errata respinta della difesa granata. Il Toro riesce comunque a reagire e pareggia con Bianchi su calcio di rigore assegnato per un netto fallo di mano. Nella ripresa accade l'incredibil. Il Torino sblocca il pareggio con un bel colpo di testa di Gazzi. Manca ancora molto alla fine della partita, ma l'Atalanta scompare dal campo ed il Torino passeggia. Tre a uno con Stevanovic, poi D'Ambrosio e ancora Bianchi chiudono una cinquina impensabile alla fine del primo tempo.

Tutto facile per il Bologna contro il Catania che durante il primo tempo deve fare a meno anche di Spolli. Guarente con un bel tiro da fuori area poco dopo il quarto d’ora e Gilardino sul finire del primo tempo sono i marcatori degli emiliani. Nella ripresa ancora Gilardino e sul finale Kone chiudono il conto. I siciliani non sono mai arrivati in Emilia.

Nelle altre due gare della giornata c'è da registrare il colpaccio del Pescara sul campo del Cagliari. Gli abruzzesi vanno in doppio vantaggio con Terlizzi e Weis, entrambi i goal nella ripresa, e subiscono il ritorno dei sardi che accorciano con Pinilla. Il Palermo conquista la prima vittoria dell'anno grazie a Fabrizio Miccoli che con una tripletta stende il Chievo Verona e dà un po' di respiro alla compagine rosanero. Per completare la giornata manca solo Inter-Fiorentina di questa sera.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019