Excite

Serie A, le formazioni del 18 maggio 2014: è l'addio per i grandi dell'Inter del triplete

  • Getty Images

L’ultima giornata del campionato di Serie A propone due temi di grande interesse. Il primo è la lotta per l’ultimo posto disponibile in Europa League. Contenderselo sono quattro squadre, anche se in realtà appare soprattutto una sfida a due tra Torino e Parma. Il secondo motivo d’interesse è l’addio al calcio italiano di tre simboli dell’Inter del triplete che sono già sicuri di non restare in nerazzurro. Si tratta di Walter Samuel, Diego Milito ed Esteban Cambiasso. A loro si aggiunge, ovviamente, Javier Zanetti che è l’unico a lasciare il calcio, ma è anche l’unico che resterà all’Inter con mansioni dirigenziali.

Catania-Atalanta

E’ la partita della grande delusa. I siciliani hanno cominciato la rimonta troppo tardi e nonostante il tasso tecnico molto elevato non sono riusciti ad evitare la Serie B. L’Atalanta ha disputato un ottimo campionato. Da ambo le parti si dovrebbero vedere un po’ di facce nuove.

Formazione Catania: Frison, Gyomber, Legrottaglie, Bellusci, Monzon, Izco, Rinaudo, Leto, Barrientos, Castro, Bergessio.

Formazione Atalanta: Sportiello, Benalouane, Bellini, Nica, Brivio, Cigarini, Migliaccio, Baselli, Estigarribia, Brienza, Betancourt.

Genoa-Roma

Partita tranquilla anche al Ferraris. La splendida Roma di Garcia festeggia il ritorno in Champions League ed il Genoa di Gasperini una salvezza tutto sommato abbastanza tranquilla.

Formazione Genoa: Perin, Burdisso, De Maio, Gamberini, Cabral, Sturaro, Vrsaljko, Konate, Fetfatzidis, Sculli, Calaiò.

Formazione Roma: Skorupski, Benatia, Castan, Jedvaj, Dodò, Nainggolan, Florenzi, Taddei, Ljajic, Totti, Destro.

Chievo-Inter

E’ la partita degli addii, difficile che si possa vedere un grande agonismo in campo da parte di due squadre che non hanno più nulla da chiedere alla stagione.

Formazione Chievo: Puggioni, Dainelli, Cesar, Frey, Rubin, Guana, Guarente, Bentivoglio, Thereau, Hetemaj, Obinna.

Formazione Inter: Carrizo, Rolando, Campagnaro, Andreolli, Zanetti, D'Ambrosio, Cambiasso, Taider, Kovacic, Milito, Icardi.

Juventus-Cagliari

E’ la festa dello Juventus Stadium che oltre a celebrare lo Scudetto cercherà di far cambiare idea ad Antonio Conte che potrebbe essere al ballo d’addio sulla panchina bianconera. Dall’altro lato c’è un Cagliari assolutamente tranquillo e ben disposto ad offrire una partita spettacolare al pubblico juventino.

Formazione Juventus: Storari, Bonucci, Caceres, Ogbonna, Lichtsteiner, Asamoah, Pirlo, Pogba, Marchisio, llorente, Tevez.

Formazione Cagliari: Silvestri, Rossettini, Astori, Perico, Avelar, Dessena, Conti, Eriksson, Cossu, Ibarbo, Sau.

Fiorentina-Torino

E’ una delle gare coinvolte nella lotta per l’Europa League. Il Torino con una vittoria si garantirebbe il ritorno in Europa dopo tempo immemorabile. La Fiorentina, dal canto suo, è sicura del quarto posto in classifica ma non vorrà lasciare i propri tifosi con la seconda sconfitta interna consecutiva.

Formazione Fiorentina: Rosati, Rodriguez, Tomovic, Roncaglia, Pasqual, Aquilani, Borja Valero, Pizarro, Ilicic, Cuadrado, Rossi.

Formazione Torino: Padelli, Glik, Rodriguez, Moretti, Maksimovic, Darmian, Kurtic, Vives, El Kaddouri, Cerci, Meggiorini.

Lazio-Bologna

E’ la gara dei rimpianti. Da entrambe le parti le occasioni buttate via nel corso della stagione sono innumerevoli. E’ una partita che si gioca solo per il pubblico, presumibilmente scarso, dello Stadio Olimpico.

Formazione Lazio: Berisha, Biava, Dias, Pereirinha, Radu, Biglia, Lulic, Ledesma, Candreva, Perea, Keita.

Formazione Bologna: Stojanovic, Sorensen, Natali, Crespo, Cherubin, Ibson, Cech, Pazienza, Moscardelli, Laxalt, Acquafresca.

Milan-Sassuolo

Al Meazza, con tutta probabilità, festeggerà solo il Sassuolo di Eusebio Di Francesco che ha ottenuto un’insperata salvezza. Per il Milan di Seedorf restano teoriche possibilità di agganciare l’ultimo posto disponibile per la prossima Europa League.

Formazione Milan: Abbiati, Rami, Bonera, Abate, Constant, De Jong, Montolivo, Kakà, Taarabt, El Shaarawy, Balotelli.

Formazione Sassuolo: Pegolo, Antei, Cannavaro, Gazzola, Longhi, Biondini, Missiroli, Magnanelli, Berardi, Sansone, Zaza.

Napoli-Verona

Ultima partita anche al San Paolo dove si scontrano due squadre che pur avendo compiuto imprese straordinarie nel corso della stagione alla fine si ritrovano con un pizzico d’amaro in bocca. Al Verona restano ipotetiche speranze di un approdo europeo, ma sono puramente teoriche.

Formazione Napoli: Reina, Henrique, Fernandez, Maggio, Zuniga, Callejon, Dzemaili, Jorginho, Pandev, Insigne, Zapata.

Formazione Verona: Rafael, Moras, Maietta, Cacciatore, Agostini, Sala, Donadel, Hallfredsson, Iturbe, Marquinho, Toni.

Parma-Livorno

Agli emiliani serve una vittoria contro il già retrocesso Livorno, e fin qui nulla di impossibile, per poter sperare in un pareggio o una sconfitta del Torino a Firenze. Per il Parma sarebbe il ritorno sui palcoscenici europei dopo molti anni di assenza.

Formazione Parma: Mirante, Paletta, Molinaro, Cassani, Gobbi, Acquah, Parolo, Gargano, Schelotto, Cassano, Amauri.

Formazione Livorno: Bardi, Rinaudo, Emerson, Ceccherini, Mesbah, Biagianti, Duncan, Mosquera, Siligardi, Greco, Paulinho.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018