Excite

Serie A: Juventus con le mani sullo Scudetto. Inciampa il Napoli, risorge la Lazio

  • Getty Images

Mancano dodici gare alla fine del campionato ma appare improbabile se non impossibile che lo Scudetto edizione 2013-2014 possa sfuggire alle mani rapaci della Juventus di Antonio Conte. Al termine della ventiseiesima giornata i bianconeri possono vantare un confortante più undici sulla pur ottima Roma di Rudi Garcia che ha una gara da recuperare. La Juventus ha sofferto un ottimo Milan che ha avuto diverse occasioni per vincere la partita ed al triplice fischio, invece, si è trovato sotto per due a zero. Un gol per tempo, firmati da Llorente e da Tevez, e sul campionato sono scesi i titoli di coda.

La Roma è stata bloccata, sabato, dall’Inter di Mazzarri. Un mezzo passo falso messo in evidenza soltanto dallo strapotere della squadra di Conte. Sulla gara dell’Olimpico c’è da rimarcare la pessima prestazione dell’arbitro che ha mancato diverse decisioni importanti a favore di entrambe le squadre. Brutto il pugno di De Rossi, non nuovo a certe intemperanze, ad Icardi. Prandelli ha deciso di non convocare il centrocampista giallorosso per le prossime gare della nazionale.

Alle spalle del duo di testa fallisce il colpo il Napoli di Benitez, che si è detto molto deluso dalla prestazione dei suoi, incapace di portar via i tre punti dal campo di Livorno. La quantità di passi falsi del Napoli contro le “piccole” è la cartina di tornasole del campionato dei partenopei. De Laurentiis dovrà rimpolpare la rosa con esperienza, qualità ed attitudine a vincere. Le qualità che sono mancate al Napoli quest’anno.

La Lazio si è stretta intorno a Federico Marchetti, eroe negativo del giovedì di coppa, ed ha colto un successo pesante sul campo della Fiorentina. Cana ha siglato il gol vittoria quando i tifosi viola erano ancora all’esterno del Franchi per protestare contro i numerosi errori arbitrali ai danni della propria squadra. La Federazione e la Lega Calcio dovrebbero seriamente impostare un programma per facilitare il lavoro dei direttori di gara con dei supporti tecnologici.

In zona Europa League oltre all’exploit della Lazio c’è da segnalare la vittoria del Parma nel derby emiliano. Gli uomini di Donadoni sono ad un punto dall’Inter ed hanno una partita da recuperare. Sognare non è proibito. In coda il colpo proibito lo piazza il Cagliari che battendo l’Udinese aggancia i friulani in classifica e si tiene ben distante dalla zona calda. Bologna e Livorno fanno piccoli passi avanti rispetto a Catania, Chievo e Sassuolo, ma la strada verso il sospirato traguardo è ancora lunga.

Domenica prossima si incrociano le prime quattro in classifica. La Fiorentina va allo Juventus Stadium in un anticipo di Europa League, mentre la Roma si reca al San Paolo dove ha subito l’eliminazione nelle semifinali di Coppa Italia. Ultima chiamata per zona Champions e Scudetto. Chi è vivo batta un colpo.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019