Excite

Serie A, Inter, Lazio e Roma non mollano. In coda vince il Bologna, crolla il Genoa

  • Getty Images

La quindicesima giornata della Serie A, per quanto riguarda la domenica pomeriggio, propone ben sei partite. Nella partita di mezzogiorno il Napoli ha maramaldeggiato sul Pescara con il punteggio di 5-1. La gara clou è sicuramente quella tra Lazio e Parma. C’è anche l’Inter di Stramaccioni che chiede al Palermo i tre punti per riprendere la rincorsa alla Juventus ed al Napoli. Importante la trasferta della Roma sul campo del Siena di Serse Cosmi. Scontro salvezza tra Genoa e Chievo. Gare crocevia Udinese-Cagliari e Bologna-Atalanta.

La Lazio gioca bene e va raramente in difficoltà contro il Parma di Donadoni che è la brutta copia della squadra ammirata contro l’Inter. I biancocelesti passano al venticinquesimo con Biava che risolve una mischia in area con una conclusione sotto misura. Il Parma prova ad attaccare ma tutto quello che riesce ad ottenere è una protesta per un fallo di mano di Klose in area di rigore. E’ proprio il tedesco a siglare il raddoppio della Lazio. Palla di Gonzalez in verticale e taglio preciso di Klose che mette in rete sull’uscita di Mirante. Il tedesco deve uscire per un problema muscolare e per la Lazio cala il buio. Il Parma accorcia le distanze con Belfodil su calcio di rigore parato da Bizzarri ma è lo stesso attaccante del Parma ad arrivare per primo sulla palla e mettere in rete. Al settantesimo è sempre Belfodil ad impegnare severamente Bizzarri.

Guarda i gol di Inter, Lazio e Roma

L’Inter le prova tutte per scardinare la difesa del Palermo ma i rosanero durante tutto il primo tempo non fanno grande fatica a contenere le sfuriate dei nerazzurri che confermano il loro periodo di scarsissima forma. L’Inter riesce a passare solo su autorete. Ad un quarto d’ora dalla fine un cross di Ranocchia viene deviato in rete goffamente da Santiago Garcia.

La Roma gioca tutto il primo tempo nella metà campo del Siena ma è pericolosa solo quando tocca la palla Francesco Totti. I giallorossi non concretizzano la superiorità di palleggio e possesso palla ed alla prima occasione il Siena passa in vantaggio con Neto che colpisce tutto solo in area e mette in rete. Per pareggiare la Roma deve attendere il diciottesimo della ripresa. Gran palla di Tachtsidis per Florenzi che serve Destro tutto solo davanti alla porta. L’attaccante della nazionale mette in rete il classico gol dell’ex. Il pressing della Roma è asfissiante ed il Siena crolla a cinque minuti dalla fine. Il gol della vittoria arriva dal piede di Perrotta che raccoglie una respinta della difesa e batte Pegolo che è stato il migliore dei suoi. All’ultimo minuto Mattia Destro firma la sua personale doppietta finalizzando una perfetta azione di contropiede della Roma.

Il Bologna parte fortissimo guidato da Diamanti che confeziona anche il gol del vantaggio con un missile su calcio di punizione da distanza siderale. L’Atalanta accusa il colpo e fa grande fatica a non capitolare. Gli emiliani hanno il torto di non chiudere la partita e nella prima occasione del secondo tempo è l’Atalanta a pareggiare. Gran palla di Cigarini per Denis che in diagonale firma il pareggio per i nerazzurri. Quando la partita sembra pendere dalla parte dell’Atalanta arriva il raddoppio del Bologna. Al settantesimo sugli sviluppi di un calcio piazzato è Gabbiadini in mezza girata a ribadire in rete.

Partita da brividi tra Genoa e Chievo. I primi venti minuti sono da incubo per i rossoblu con Paloschi che domina il campo. Al quattordicesimo realizza un calcio di rigore e otto minuti dopo sfrutta un’errata applicazione del fuorigioco e si fa venti metri di corsa prima di battere Frey in uscita. Del Neri tenta il tutto per tutto gettando nella mischia anche il giovane Said che ripaga l’allenatore con il gol dell’1-2, ma è sempre Paloschi a mettere la firma sul primo tempo realizzando il terzo gol sull’ennesimo svarione della difesa di casa. Palla di Guana al centro dove l’attaccante veneto non ha difficoltà a mettere in rete. Il secondo tempo inizia con il Chievo che reclama un rigore apparso piuttosto netto. Al cinquantacinquesimo arriva il secondo gol del Genoa con una prodezza di Jankovic. Il Genoa preme, il Chievo rimane in dieci per l’espulsione di Andreolli. Kucka va vicino al pareggio ma la sua conclusione viene respinta dal palo. Il Chievo si chiude nell’area di rigore ma nonostante ciò riesce a siglare il quarto gol con Stoian che raccoglie una bruttissima respinta di Frey su un tiro non irresistibile. E’ la prima vittoria del Chievo in trasferta. Il Genoa è allo sbando.

Il Cagliari parte bene, ma dal ventesimo del primo tempo la partita la prende in mano l’Udinese e per i sardi è notte fonda. Al trentatreesimo è Pereyra a segnare il gol del vantaggio sfruttando un rimpallo in area. Passano cinque minuti ed è Angella a raddoppiare sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il secondo tempo ripropone lo stesso leit motiv della prima frazione di gioco e l’Udinese triplica con Danilo e cala il Poker con Pasquale su assist di Fabbrini. Nel finale arriva il gol della bandiera per il Cagliari con Dessena che finalizza un bell’assist di Cossu.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020