Excite

Lotito contro tutti: litiga con Di Canio e polemizza per il laser

Il fatto che il presidente della Lazio Claudio Lotito non avrebbe digerito bene la sconfitta contro la Roma nel derby capitolino era prevedibile. Dopo il convincente 2-0 conquistato nell'ultimo turno casalingo contro il Palermo, la Lazio di Reja si è arresa perdendo 2-0 contro la Roma subendo la quinta sconfitta consecutiva negli ultimi cinque derby. Decisivo nella sfida di ieri Francesco Totti, autore di una doppietta che ha regalato i tre punti alla Roma. Tante polemiche e molto nervosismo specialmente in casa Lazio dove Radu ha perso la testa colpendo Simplicio con una testata e Ledesma si è fatto cacciare dall'arbitro nel finale.

Raggio verde su Muslera: il VIDEO della protesta di Lotito

In occasione del primo gol della Roma si vede da un video un laser di colore verde sugli occhi del portiere della Lazio Muslera che però non si lamenta con l'arbitro e compie poi un intervento goffo per errore tecnico. Di parere opposto però il presidente biancoceleste Lotito che si lamenta nel post-gara intervistato da 'Sky Sport': 'Sono abituato a ragionare, a controllare anche i miei comportamenti e le mie considerazioni. Però ad esempio nel caso della punizione di Totti c'era un laser che continuamente disturbava Muslera. Avevamo fatto presente che c'era questo problema, queste sono cose che non dovrebbero accadere. E' pericoloso - prosegue Lotito - perché dà problemi alla retina e tutto ciò va censurato, non si è mai visto che un portiere in forma continuativa venga disturbato da un laser.Si vede in modo nitido e palese, è stato accecato. Non sto dicendo nulla contro nessuno, ma questa azione era già avvenuta durante il riscaldamento, i giocatori hanno fatto presente questo aspetto. Prima della punizione il portiere aveva chiamato l'arbitro ma non poteva lasciare sguarnita la porta. Questi sono i fatti, le interpretazioni le lascio agli altri'.

Roma-Lazio 2-0: la FOTOGALLERY del derby

Roma-Lazio 2-0: il VIDEO della vittoria giallorossa

Il numero uno della Lazio è un fiume in piena e passando da Sky a Mediaset non termina la sua polemica litigando duramente con l'ex calciatore biancoceleste Paolo Di Canio, attuale opinionista tv, che definisce l'attaccante argentino Mauro Zarate un calciatore sopravvalutato visto che si parla di ben 37 milioni di euro spesi: 'Di Canio lei pensi a fare il giocatore - attacca Lotito - e non a parlare di analisi economiche, visto che non è informato e non sa quello che dice'. La risposta di Di Canio non si fa attendere: 'Io so benissimo quello che dico, ho letto i bilanci e avete speso 21 milioni più 14,9 di transazioni, lei è anche indagato per questo, non si permetta di dire che sono un bugiardo'. Continua la polemica con Lotito che impossessandosi del microfono non ci sta: 'Lei domani si troverà una citazione per danni, visto che dichiara il falso in pubblico'. Il presidente biancoceleste Di Canio termina attaccando ancora una volta Lotito: 'Dico questo per far notare la cattiva gestione della società che ha speso 37 milioni di euro per un giocatore che è sopravvalutato'.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018