Excite

Salerno, picchiato arbitro 17enne

Un arbitro di appena 17 anni è stato picchiato a Salerno, mentre, sul campo 'Rinaldo Settembrino' era in corso la gara, valida per il campionato di I categoria, Audax-Cesare Alfano. Il motivo? Non aver concesso un calcio di rigore alla squadra ospite. La decisione di Vincenzo Pizzolante, direttore di gara della sezione di Sapri, ha mandato su tutte le furie Giuseppe Apicella, 44enne attaccante che ha inveito con schiaffi, calci e pugni sulla giovanissima giacchetta nera.

'Apicella è un uomo piccolo piccolo' dichiara con amarezza, in un'intervista rilasciata al quotidiano 'La città' di Salerno, Pino Pizzolante, il padre dell'arbitro aggredito. 'Come si fa a picchiare in quel modo un ragazzo? Poteva essere anche suo figlio. Lo denunceremo, abbiamo già chiesto e ottenuto il permesso dall'Aia di adire le vie legali. Lodo il comportamento della squadra, che ha subito stigmatizzato il folle gesto. Chiamano in contiunuazione per accertarsi delle condizioni di Vincenzo'.

La brutta avventura non fermerà comunque la passione di Vincenzo.'Dovrà rinunciare alla gita scolastica' racconta Pino Pizzolante 'I medici, viste le sue condizioni, glielo hanno impedito, ma Vincenzo mi ha già detto che ha intenzione di continuare ad arbitrare. Io e mia moglie asseconderemo la sua scelta'.

Parla anche l'autore dell'aggressione, Giuseppe Apicella. Imbianchino, 44 anni, una carriera da calciatore spesa tra i campi di Eccellenza, Promozione e I categoria, un figlio, coetaneo dell'arbitro picchiato, anch'egli calciatore dilettante. 'Non so cosa mi sia successo' spiega a 'La città' 'Ero nervoso, ma non è vero che ho infierito, non l'ho picchiato quando era a terra, anche se il gesto resta'. Il quotidiano campano racconta che alla base del raptus ci possano essere problemi familiari. In particolare il rapporto tra Apicella e la compagna, talmente burrascoso da spingere il calciatore a chiedere ospitalità ad alcuni compagni di squadra. Il calcio, insomma, come valvola di sfogo. Per lui si prospetta una lunga squalifica.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018