Excite

Roma-Verona 3-0: Pjanic regala magie, Lajajic esordio con gol

  • Getty Images

La Roma di Garcia apre il programma della seconda giornata della Serie A ospitando il Verona di Mandorlini. Entrambe le squadre vincendo hanno la possibilità di restare in testa alla classifica in attesa delle partite serali. I giallorossi si schierano con il 4 3 3 con Ljajic che parte dalla panchina. Sono proprio Totti e compagni a partire meglio. Al quinto minuto è Gervinho ad impegnare il portiere gialloblu con un tiro cross piuttosto insidioso.

La Roma prova a scardinare la difesa ospite con conclusioni dalla distanza. Prima Pjanic, ottima partita la sua, poi De Rossi, costringono Rafael alla deviazione in tuffo. Gli uomini di Mandorlini si sistemano meglio in campo ed imbrigliano il gioco di Garcia, la partita si addormenta. La vivacizza Totti con una punizione dal limite al minuto ventisei, è ancora una volta Rafael a respingere a fatica.

La gara si incattivisce anche per colpa dell’arbitro Giacomelli che non espelle Balzaretti prima e Jankovic poi per dei falli molto brutti. L’ultima occasione della prima frazione è per Strootman che ottimamente imbeccato da Totti si fa ipnotizzare da Rafael. Il secondo tempo comincia con i cori ingenerosi della curva romanista. La squadra fa finta di non sentire e riesce a sbloccare il risultato con Maicon che galoppa sulla fascia come ai bei tempi, il suo cross è deviato da un difensore e termina alle spalle di Rafael.

Il gol sblocca la squadra di casa che dilaga. Passano tre minuti e Pjanic firma un piccolo capolavoro siglando il due a zero con un pallonetto da fuori area che strappa un applauso anche a Mandorlini. La festa del gol non coinvolge Gervinho che ancora una volta spreca tutto davanti al portiere avversario.

A firmare il terzo gol ci pensa il nuovo entrato Ljajic che insacca con una conclusione dalla distanza. A questo punto cercano tutti di coinvolgere Gervinho e Totti nella goleada. L’ivoriano, però, fallisce un’altra grande occasione ancora una volta su assist di Totti. L’ultima emozione la regala il Verona con Hallfredsson che colpisce in pieno la traversa.

La squadra di Garcia dopo due partite non ha ancora subito gol, anche se ha incontrato due neopromosse, e questa è una rivoluzione copernicana rispetto alla Roma dell’anno scorso. Bisognerà trovare conferme contro avversari più navigati, ma per ora la Roma c’è.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019