Excite

Roma, intrigo Fioranelli

"Vogliamo riaffermare che abbiamo avuto e continuiamo ad avere rapporti positivi e costruttivi con tutte le istituzioni bancarie collegate alle nostre iniziative e al dichiarato interesse per l'acquisizione di una partecipazione alla Roma". Vinicio Fioranelli, l'imprenditore che in questi mesi sta trattando l'acquisto della società giallorossa, attraverso un comunicato della Fio Sports Group ha così voluto smentire le parole pronunciate oggi da Nicola Irti.

Accuse gravissime, quelle lanciate dal legale della Fio Sport Group. Queste le parole di Irti, rilasciate a 'Sky Sport 24': "La Roma non la vogliono fare comprare da persone oneste, che risolverebbero anche i problemi della famiglia Sensi". E Vinicio Fioranelli (con la sua Fio Sports Group) rappresenterebbe proprio quella onestà fuggita, a detta di Irti: "Abbiamo dato dimostrazione dei fondi Vinicio Fioranelli e la sua Fio Sports Group sono una società seria, serissima. A livello mondiale. Punto e basta. Allora uno si domanda: da che cosa nascono queste diffidenze? Perché si parla di diffidenze. Io faccio solo una domanda: dove c'è una differenza tra Unicredit e Mediobanca? Per me la risposta è chiara. Si ripete ancora una volta, ciò che è stato tante volte sulla piazza di Roma. Non faccio nomi... Cirio. Un altro nome? Parmalat. Mediobanca ha dato l'asseveramento dei fondi".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017