Excite

Parte la nuova Juventus: Roberto Mancini il prescelto

Il pareggio 2-2 in casa contro il Catania ha sancito l'addio definitivo di Luigi Delneri alla Juventus. Soltanto un eventuale 4° posto in classifica avrebbe potuto salvare il tecnico che l'anno scorso era riuscito nell'impresa di portare la Sampdoria ai preliminari di Champions League. I troppi flop interni della formazione bianconera hanno pressochè definitivamente allontanato la squadra bianconera dal 4° posto con un miracolo che, ad oggi, sembra davvero improbabile.

Troppo pesanti da digerire le 4 sconfitte interne contro Milan, Parma, Bologna e Palermo con il 4-1 subito dai crociati all'inizio di un 2011 che ha regalato ai tifosi bianconeri molte più delusioni che gioie. Gli altalenanti risultati ottenuti però dalle concorrenti alla qualificazione in Champions League avevano riavvicinato la Juventus al 4° posto ma il pareggio interno contro la squadra di Simeone ha sancito l'addio alle residue speranze.

Si comincia allora a pensare all'anno prossimo dove i posti in Champions League saranno soltanto tre e sarà necessario dunque allestire una rosa in grado di tornare ad essere protagonista. Serve un tecnico carismatico che sia in grado di gestire lo spogliatoio bianconero e la dirigenza sembra aver puntato Roberto Mancini, attuale tecnico del Manchester City che potrebbe liberarsi in estate dalla società inglese per tornare dunque in Italia. L'incontro diretto tra Fabio Paratici, Pavel Nedved e Roberto Mancini è stata la prima mossa concreta da parte della Juventus che cercherà di progettare una campagna acquisti all'altezza delle richieste del tecnico e dei sogni dei tifosi juventini che, dopo il caos legato al post Calciopoli, ancora devono tornare ad ammirare quella squadra che faceva paura in Italia e in Europa.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019