Excite

Real Madrid-Juventus 2-1: Ronaldo abbatte i bianconeri, Conte furioso con l'arbitro

  • Getty Images

La Juventus esce sconfitta, nel punteggio ma non nella prestazione, dal Santiago Bernabeu di Madrid. Il Real Madrid si dimostrato superiore nelle individualità, ma a livello di sistema di gioco Carlo Ancelotti dovrà lavorare ancora tanto per soddisfare l’esigentissimo pubblico spagnolo. Antonio Conte ha lasciato il terreno di gioco infuriato con l’arbitro, il tedesco Grafe, reo di aver espulso in maniera troppo frettolosa Giorgio Chiellini ad inizio secondo tempo.

Juventus-Real Madrid 2-1, guarda le foto

Conte opta per il 4 3 3 con Llorente punta centrale con Tevez e Marchisio in appoggio. Stesso schieramento anche per gli uomini di Ancelotti che lascia Bale in panchina ed opta per Ronaldo, Benzema e Di Maria. La Juventus fa capire subito di essere scesa in campo con la giusta determinazione. Bel tiro di Marchisio da fuori area e Casillas è costretto a volare per deviare in angolo. Alla prima occasione, però, è il Real a passare. Di Maria dipinge un assist stupendo per Ronaldo che a tu per tu con Buffon non sbaglia. Dribbling ai danni del portiere della nazionale e appoggio in rete a porta vuota. Sono passati appena quattro minuti e per la Juventus si fa tutto più difficile.

I bianconeri, però, non mollano. Il pareggio arriva al minuto ventidue. Cross di Caceres su cui si arrampica Pogba che da posizione impossibile colpisce di testa costringendo Casillas ad una respinta affannosa. Il più lesto di tutti è Llorente che di punta infila in rete. Meritatissimo il pareggio dei bianconeri e bella soddisfazione per il centravanti della Spagna campione del mondo.

La Juventus non fa nemmeno in tempo a gioire che il Real torna in vantaggio. Su un cross apparentemente innocuo è Chiellini ad aggrapparsi a Sergio Ramos. Rigore netto e tipico errore dei difensori italiani in campo internazionale. Ronaldo va sul dischetto e non sbaglia, superando Eusebio nella classifica dei marcatori in Coppa dei Campioni.

Il secondo tempo inizia con l’episodio che segna il resto della partita. Lancio in profondità per Ronaldo. Chiellini gli taglia la strada alzando un po’ troppo il braccio. Il fallo è netto, ma il rosso diretto è un po’ esagerato. La Juventus in dieci uomini oppone l’orgoglio alla manovra asfittica dei padroni di casa. Due le azioni degne di nota. Benzema, fischiatissimo, che manca un gol con la palla praticamente sulla linea di porta e Giovinco che impegna Casillas con un tiro da fuori area.

La Juventus ha fornito una prestazione degna del titolo di campione d’Italia, ma ha pagato gli errori di Chiellini e dell’arbitro. La qualificazione, a meno di una vittoria in casa con il Real Madrid passerà per la partita in Turchia con il Galatasaray di Mancini. Si sono comunque visti segnali di ripresa.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019