Excite

Serie A, 4 giornate di squalifica per Chivu

Stangata arrivata per il difensore romeno dell'Inter Christian Chivu che, dopo il pugno sferrato nei confronti di Marco Rossi del Bari durante il match di ieri sera Bari-Inter, ha ricevuto dal Giudice Sportivo Tosel ben 4 giornate di squalifica.

Chivu, colpo da ko a Rossi (VIDEO) - La fotosequenza

Nessuna protesta ufficiale per ora da parte dell'Inter visto che già ieri sera lo stesso giocatore aveva dichiarato pentito: 'Mi vergogno davanti ai miei figli e chiedo scusa a Rossi. Mi sento un uomo di merda'. Totale ammissione di colpa da parte del terzino nerazzurro che ha ricevuto il perdono da Marco Rossi del Bari: 'Accetto le scuse di Chivu, capisco che, forse, durante la partita possono succedere questi blackout. Pero', poteva essere un episodio a nostro favore, con la sua espulsione, con l'Inter in dieci, potevamo fare qualcosa in piu'. Immediate le scuse anche da parte del presidente dell'Inter Massimo Moratti che, fuori dagli uffici della 'Saras', ha dichiarato: 'Ci dispiace molto, ci dispiace per Marco Rossi - ha chiarito ai cronisti - ci scusiamo anche noi insieme a Chivu e ci dispiace anche per lui perché è la prima volta che capita una cosa del genere. Chivu é un ragazzo buonissimo e lo ha dimostrato poi alla fine della partita chiedendo scusa. Ripeto ci dispiace molto, è stato una specie di raptus che neanche lui sa come giustificare'.

Chivu si scusa con Rossi in diretta (VIDEO)

Chiaro anche il testo della motivazione alla base della squalifica in cui si legge che 'il Giudice Sportivo ha deciso di sanzionare Chivu, per quattro giornate una volta acquisite ed esaminate le relative immagini televisive di piena garanzia tecnica e documentale relative alla sfida di ieri sera tra Bari e Inter, posticipo della quarta giornata di ritorno del campionato di Serie A. Le riprese - si spiega nella nota - mostrano il gesto del calciatore interista, del tutto avulso dall'azione di giuoco, palesemente intenzionale e potenzialmente lesivo per l'energia impressa e la delicata zona del corpo colpita. Una condotta che integra, nell'esclusione di ogni ragionevole dubbio, gli estremi di quella condotta violenta, che rende ammissibile la prova televisiva visto che l'arbitro non adottava alcun provvedimento disciplinare in quanto la sua attenzione, come dichiarato su richiesta di questo Ufficio, era concentrata in altra direzione'.

Squalificato da Tosel per una giornata anche il centrocampista del Bari Simone Bentivoglio 'per avere simulato di essere stato sottoposto ad intervento falloso in area di rigore avversaria', inibito fino al 14 febbraio il direttore sportivo del Bari Guido Angelozzi 'per avere, al termine della gara, negli spogliatoi, rivolto reiteratamente all'arbitro e ad un assistente espressioni ingiuriose' e, infine, comminata un'ammenda di 15mila euro al Bari per il comportamento tenuto dai suoi tifosi sugli spalti.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020