Excite

Qualificazioni Mondiali 2014. Olanda e Russia sono con un piede in Brasile

  • Infophoto

Le qualificazioni per i Mondiali del 2014, almeno per quanto riguarda i gironi europei, sono arrivate alle pausa invernale. Il prossimo turno è previsto per Marzo 2013. I nove gironi sono quasi a metà del percorso ed in alcuni casi si stanno già delineando le protagoniste. Questa è la situazione girone per girone.

Il girone A è guidato da Croazia e Belgio che hanno 10 punti in classifica ed un vantaggio di sei punti su Serbia e Macedonia. Difficile che la squadra di Mihajlovic possa recuperare uno svantaggio del genere. La versa sorpresa è il Belgio che sembra essere tornato ai livelli degli anni 80. Sarà una lotta serrata fino alla fine con i croati che hanno il vantaggio di poter disputare lo scontro diretto in casa. Il Belgio visto in queste prime quattro partite, però, sembra una squadra di prima fascia in Europa.

Guarda i goal di Germania-Svezia

Il girone B è quello dell’Italia. Gli azzurri sono superiori al resto del lotto ma la qualificazione non è certo archiviata. La Repubblica Ceca ha una partita in meno dell’Italia ed un’eventuale vittoria dei cechi li porterebbe a due soli punti da Buffon e compagni. E’ probabile che il momento decisivo arriverà la prossima estate quando l’Italia incontrerà prima la Repubblica Ceca e poi la Bulgaria che al momento sono le principali antagoniste sulla strada per i Mondiali del 2014.

Il gruppo C è quello della Germania. Il rocambolesco pareggio casalingo con la Svezia ha rimescolato un po’ le acque ma la superiorità di Klose e compagni sembra piuttosto netta. Per il secondo posto saranno decisivi gli scontri tra l’Irlanda del Trap e la Svezia di Ibrahimovic. I verdi sono una squadra che ha i calciatori più rappresentativi sul viale del tramonto e senza Trapattoni probabilmente sarebbero messi molto peggio.

Il gruppo D mette in mostra un’altra sorpresa di questa fase iniziale delle qualificazioni ai mondiali. L’Ungheria è seconda alle spalle dell’Olanda ed a pari punti con la Romania. I magiari hanno annichilito la più quotata Turchia e potrebbero strappare il secondo posto buono per accedere agli spareggi. La leadership dell’Olanda non è minimamente in discussione. Gli arancioni hanno già battuto sonoramente tutte le inseguitrici e con tutta probabilità saranno una delle prime squadre a staccare il biglietto per il Brasile.

Grande equilibrio nel gruppo E che vede la Svizzera in prima posizione seguita da Norvegia e Albania con la Slovenia in piena crisi. Gli svizzeri hanno piazzato qualche bella vittoria come quella in Slovenia, ma hanno anche pareggiato in casa con la Norvegia e stentato con l’Albania. Tutto e possibile in questo girone perché i rossocrociati non sembrano una corazzata inaffondabile. Norvegia-Svizzera si giocherà a settembre del 2013 e potrebbe essere la sfida decisiva.

La Russia di Fabio Capello guarda tutti dall’alto in basso nel girone F con quattro vittorie su quattro incontri. L’avversaria più accreditata è il Portogallo che ha cinque punti in meno. Questo distacco vuol dire che agli uomini di Capello basta vincere le partite con le altre avversarie del girone, non irresistibili, per tenere a distanza i lusitani di Cristiano Ronaldo che con tutta probabilità saranno costretti agli spareggi.

Equilibratissimo il girone G. Bosnia e Grecia guidano con 10 punti davanti alla Slovacchia di Hamsik che ha 7 punti in classifica. La lotta per le due posizioni che contano è ristretta a queste tre formazioni. Difficile ipotizzare la rimonta della squadra di Hamsik che avrà bisogno di qualche impresa esterna per risalire la china visto che ha perso lo scontro diretto in casa con la Grecia.

Sempre complicata la situazione in casa dell’Inghilterra. La squadra di Hodgson guida il girone H con otto punti ma ha una partita in più del Montenegro di Vucinic e Jovetic che ha sette punti in classifica. In corsa anche la Polonia che ha cinque punti ma in sole tre partite. Si tratta di un girone che potrebbe riservare grossissime sorprese ai bianchi d’Inghilterra e vista la classifica della Russia di Capello è probabile che il friulano si sia fatto scappare più di un sorriso guardando la sua ex squadra.

L’ultimo girone, quello contrassegnato dalla lettera I, è quello dei campioni d’Europa e del Mondo in carica. La Spagna, però, non è riuscita a staccare la Francia. Le due formazioni dopo tre partite sono in cima al girone ed hanno entrambe sette punti. I galletti, però, sono usciti indenni dalla trasferta in terra iberica e potranno contare sullo scontro diretto tra le mura amiche. Basterà questo a mettere in difficoltà una squadra che negli ultimi sei anni non ha mai fallito un appuntamento importante? La risposta arriverà il prossimo 26 marzo quando la Francia ospiterà la Spagna.

La strada verso i Mondiali del 2014 in Brasile è ancora lunga e terribilmente affascinante.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019