Excite

Quagliarella escluso dalla lista per l'Europa League, l'agente: "Fabio ha dato tutto per la Juve"

  • Getty Images

Le liste per l’Europa League hanno provocato polemiche sia nel Napoli che nella Juventus. Sulla sponda partenopea è rimasto fuori Jorginho che però non ha rilasciato dichiarazioni. A Torino è rimasto fuori Fabio Quagliarella che, a differenza del centrocampista partenopeo, non l’ha presa benissimo. L’attaccante bianconero non ha rilasciato dichiarazioni direttamente ma ha lasciato parlare il suo agente Beppe Bozzo.

Le parole di Bozzo, rilasciate alla Gazzetta dello Sport, sono state piuttosto chiare, “Fabio meritava più rispetto, ma evidentemente quanto ha dato alla Juve in questi anni non conta così tanto. Il ragazzo non ha mai fatto polemiche, ma se stare zitti significa passare per fessi allora no... Dalla Juve, Fabio ha ricevuto molto, ma ha anche dato tanto, perfino un ginocchio”.

Guarda la photogallery dedicata a Fabio Quagliarella

Il punto di svolta, probabilmente, è stato il mancato trasferimento alla Lazio durante il mercato di Gennaio. Quagliarella ha preferito restare alla Juventus convinto di potersi giocare le sue chance come ha fatto negli anni precedenti. L’arrivo di Daniel Pablo Osvaldo, però, ha chiuso definitivamente le porte del terreno di gioco all’attaccante partenopeo. Con Tevez e Llorente in prima linea e con Vucinic e Osvaldo subito dietro è improbabile che Quagliarella possa rientrare nella rotazione di Antonio Conte. Senza dimenticare che nella stessa situazione c’è anche Sebastian Giovinco. Sei attaccanti per due maglie, troppi.

Quest’anno Quagliarella ha quattordici presenze in campionato con un solo gol all’attivo, quello nella vittoriosa trasferta di Verona sul campo del Chievo. Migliore lo score in Champions League dove ha messo a segno due reti in quattro presenze. Gol pesanti che però non sono stati sufficienti per agguantare la qualificazione al turno successivo. L’ultimo gol, in ordine di tempo, è stato quello in Coppa Italia contro l’Avellino. L’eliminazione dalla coppa nazionale, però, ha ristretto pesantemente le possibilità di scendere in campo di Quagliarella.

A questo punto la cessione a fine anno sembra inevitabile. I pretendenti non mancheranno visto che parliamo comunque di un attaccante che in campionato ha tenuto, in quattro anni, la media di un gol ogni quattro partite e che in Champions League in undici presenze ha messo a segno sei gol.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020