Excite

Come procede il campionato?

Fine del girone di andata del campionato di calcio di serie A. Bene, tutto è pronto per il ritorno, ma come è messa la classifica? Quali sono le aspirazioni dei club italiani? Per quali tra loro influiranno le coppe, e il relativo sforzo che da queste deriva, nella corsa per lo scudetto? 

Se ogni domenica (ma anche venerdì, sabato e, talvolta, lunedì, per come ormai vanno le cose) ci sembra di dover recuperare un filo troppo lungo per noi, ecco che forse è il caso di fare un piccolo punto della situazione proprio ora, al termine di un girone di andata che ha davvero mostrato un fatto insindacabile: la Serie A possiede ancora, e nonostante tutto, un fascino decisamente superiore alla media di tanti altri campionati nazionali europei.

MILANO BRUCIA. QUANTO DURERANNO I FUOCHI?

Se possiamo parlare di bruciante partenza per le milanesi, è anche lecito chiedersi quanto durerà questo incendio. Si tratta per caso di un fuoco fatuo? Di sicuro c'è che questi episodi curiosi, generalmente, non durano tutto un girone d'andata: il Milan, grazie al caro e vecchio Ibra (per modo di dire, Zlatan, no offence!), sta davvero conducendo una stagione coi fiocchi. Una squadra giovane ed elastica, un centrocampo ben equilibrato, dei sostegni veloci e muscolari a spalleggiare il grande vecchio (e due: probabilmente è un vizio) del calcio italiano e internazionale.

Riuscirà questo Milan a reggere per il ritorno? Qualche crepa inizia a intravedersi (è il caso della debacle con l'Atalanta, ad esempio), ma confidiamo che un momento di stanca, all'interno della stagione, possa anche avvenire: certo, se oltre al pessimo match contro i cugini e rivali di sempre in Coppa Italia, in cui i rossoneri si sono giocati la qualificazione per il turno successivo, dovessero iniziare a perdere punti in campionato, sarebbe davvero poco piacevole.

Qualora foste appassionati di scommesse online, questo è il momento più caldo della stagione per piazzare una antepost: chi si aggiudicherà il titolo?  Parlando dell'altra sponda del Naviglio, ecco i nerazzurri: la squadra non è stata toccata più di tanto da cambi rivoluzionari, fatta eccezione per Hakimi, vera rivelazione di questa stagione. Ma è pur vero che la continua e snervante diatriba riguardante il "principe triste" Eriksen potrebbe sfibrare anche la tempra d'acciaio del tifoso più coriaceo: dopo il capolavoro confezionato su calcio di punizione quasi allo scadere in Coppa Italia, si sarà guadagnato un posto da titolare, questo ragazzo dalle grandissime qualità? Staremo a vedere: di certo c'è solo che un giocatore simile potrebbe fare molto bene ai nerazzurri nella seconda parte della stagione, e al blasone del calcio italiano in generale.

E LE ALTRE?

Diciamo solo: occhio. La Juventus sta di sicuro affrontando una stagione al di sotto dei suoi standard degli ultimi anni, ma sappiamo tutti che, là dietro, è quella che più scalpita. Assieme all'Atalanta, che di certo sta dimostrando -dopo la sonora scoppola rifilata ai rossoneri- di non avere alcuna intenzione di stare a guardare senza muovere palla. Più giù sullo stivale, ecco che pure le romane parrebbero in corsa per un buon piazzamento: ma come finirà?

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2021