Excite

Pastore si blinda: 'Roma? Non è vero nulla, resto a Palermo'

Il futuro dell'argentino Javier Pastore potrebbe ancora essere al Palermo di Maurizio Zamparini. Il trequartista argentino che compirà 22 anni il 20 giugno di quest'anno è intervenuto in conferenza stampa per smentire tutte le voci che lo vedevano in partenza per la capitale dove avrebbe subito ritrovato il ds Walter Sabatini che lo portò in Italia con la società rosanero.

'Voglio restare a Palermo. A fine campionato parlerò con il presidente Zamparini, ma da quello che lui ha sempre detto non c'è motivo per andare via. Resto sicuramente'. Chiaro il pensiero del 'Flaco' che dichiara amore al Palermo e al presidente Zamparini che ha scommesso su di lui dopo una prima stagione (2009-2010) sicuramente con più ombre che luci. Quest'anno è arrivata però l'esplosione di Pastore con le 12 reti messe a segno in 41 gare tra Campionato, Coppa Italia ed Europa League.

Il suo futuro non sembra doversi tingere di giallorosso già a partire da giugno come spiega l'argentino: 'Io alla Roma? Non è vero niente. Non sento Sabatini da tempo e l'ultima volta ci siamo solo salutati amichevolmente. Lui è quello che mi ha portato in Italia, ma non abbiamo certo parlato del mio futuro e tanto meno della Roma. Io penso solo a fare bene con il Palermo. Il resto non m'interessa. Il mio futuro legato a quello di Delio Rossi? Io e il mister siamo due professionisti - puntualizza il 'Flaco' - Entrambi viviamo di calcio. Rossi non ha certo bisogno delle mie parole per restare a Palermo o meno. Se mi chiedete se voglio che resti dico di sì perché con lui mi sono trovato benissimo e sono cresciuto tanto, ma il mio destino non è legato al suo. Non sarò certo io a scegliere quello che farà lui e viceversa'.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019