Excite

Omicidio Sandri, chiesti 14 anni per Spaccaratella

Il pg Aldo Giubilaro ha chiesto in Appello 14 anni per l'agente Luigi Spaccarotella, imputato dell'omicidio di Gabriele Sandri, il tifoso laziale ucciso la matttina dell'11 novembre 2007 nei pressi dell'area di servizio di badia Al pino, provincia di Arezzo, mentre era diretto a Milano, dove la squadra biancoceleste nel pomeriggio avrebbe affrontato l'Internazionale.

Omicidio Sandri, le voci dei soccorsi

Luigi Spaccarotella, che stamane non era presente in aula a Firenze, aveva subito in primo grado una condanna a 6 anni con l’accusa di omicidio colposo. 'Luigi Spaccarotella può affermare di aver agito nella ragionevole convinzione di non colpire qualcuno?', ha affermato Giubilaro.

'Ci aspettiamo che venga ristabilita la verità dei fatti: non omicidio colposo, ma volontario', ha dichiarato Cristiano Sandri, fratello di Gabriele. 'Riconscere il dolo eventuale non è facile, ma secondo noi e secondo la procura l’omicidio di mio fratello è un caso di scuola di omicidio volontario con dolo eventuale. la pena deve essere commisurata alla gravità dei fatti'.

'Crediamo' ha dichiarato il legale di Spaccarotella,Federico Bagattini 'che la sentenza di primo grado abbia costituito il punto fermo per l’esclusione dell’omicidio volontario e vogliamo andare avanti sotto il profilo della riduzione della pena, valorizzando la deviazione del proiettile a causa della recinzione metallica, la quale ha influito in modo importante, il che certifica la non volontarietà dell’atto e addirittura l’incidentalità non solo della morte ma anche dell’atto, dello sparo'.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019