Excite

Novara-Juventus e Siena-Milan: calendario partite 35° di serie A

  • infophoto

Novara-Juventus e Siena-Milan saranno le partite scudetto della 35° giornata di serie A, in programma sabato 28 e domenica 29 aprile.

La quart'ultima di campionato sarà una giornata decisiva su più fronti, vista l'agguerrita lotta ai vertici della classifica (con la Juventus in vantaggio di 3 punti sul Milan), l'accesissima lotta per il terzo posto (valido per un posto in Champions League) che vede la Lazio con 55 punti, tallonata dal Napoli a 54, l' Inter a 52, l'Udinese a 52 e la Roma a 50 punti, e la lotta per la salvezza in basso alla classifica, che vede il Genoa a 36 punti, il Lecce a 35 ed il Novara a 28 punti (quasi spacciato). Il Cesena, a 22 punti, è matematicamente retrocesso.

La 33° giornata di mercoledì scorso

La 35° giornata partirà alle ore 18 di domani con Cagliari-Chievo e Palermo-Catania, mentre alle ore 20,45 è in programma Roma-Napoli allo Stadio Olimpico.
Domenica 29 aprile si partirà con Bologna-Genoa alle ore 12,30, e poi dalle ore 15 Atalanta-Fiorentina, Inter-Cesena, Lecce-Parma, Novara-Juventus e Siena-Milan.
Chiuderà la giornata il posticipo Udinese-Lazio, con calcio d’inizio alle ore 20,45.

Video telecronista di Milan Channel esulta per il "finto pareggio" del Cesena

Numerosi gli squalificati della prosima giornata: Osvaldo della Roma, Jankovic del Genoa; Colucci, Moras e Rennella del Cesena; Boruc della Fiorentina, Stankovic dell’Inter, Bostjan del Chievo, Morganella del Novara, Matri della Juventus, Candreva della Lazio, Floro Flores dell’Udinese, Cigarini e Stendardo dell’Atalanta, De Rossi della Roma e Cuadrado del Lecce.

In attesa dei calci d'inizio, monta la polemica sull'eventualità da parte della Juventus di cucire la terza stella sulla maglia, in caso di vittoria dello scudetto.
Javier Zanetti, capitano dell'Inter, intervistato sull'argomento, risponde: "Se la mettono, contenti loro, che lo facciano pure, è inutile commentare.".

In casa Juventus c'è ottimismo e concentrazione, ben espressa dalle parole di un Vucinic in grande spolvero nelle ultime prestazioni: "Con Conte questa Juve ha fatto il salto di qualità Quest'anno ho scoperto di poter correre come un matto, una qualità che non pensavo di avere e che invece Conte mi ha tirato fuori. Ho fatto pochi gol, ma mi sono sacrificato molto e volentieri per una giusta causa: abbiamo un obiettivo comune che si chiama scudetto. Siamo consapevoli della nostra forza, siamo 3 punti avanti al Milan e mancano quattro battaglie per vincere la guerra. Con il passare dei mesi ci siamo resi conto di essere forti e di poter lottare per obiettivi importanti, siamo un gruppo meraviglioso".

Partita clou della giornata sarà Roma-Napoli in programma domani alle 20.45.
Il Napoli crede fortemente la terzo posto, forte delle due vittorie consecutive che le hanno permesso di recuperare ben 5 punti alla Lazio (3°), ad un solo un punto di distacco.
Il portiere Morgan De Sanctis, ai microfoni di Radio Marte, avverte i bianco-celesti: "Abbiamo riacquisito serenità e solidità. In classifica abbiamo un 'meno uno' pesante perchè la Lazio è in vantaggio nello scontro diretto. Ma è tutto apertissimo perchè è rientrata anche l'Inter nel discorso. Sabato all'Olimpico avremo un match importantissimo perchè in caso di risultato positivo allontaneremmo la Roma dalla zona Champions. A Lecce la squadra ha dato una gran risposta anche a qualche critica mediatica e qualche tifoso che non ha seguito forse con attenzione ciò che abbiamo ottenuto nelle ultime stagioni. Abbiamo vinto con grinta, determinazione e quel carattere che ha sempre contraddistinto la squadra in questi tre anni".

calcio.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017