Excite

Nazionale: per la prossima partita tra i convocati Conte sceglie Balotelli

  • Getty Images

Conclusa l'undicesima giornata di campionato, la Serie A si ferma per fare spazio alle nazionali. L'Italia di Antonio Conte sarà impegnata a San Siro nella serata di domenica 16 novembre contro la Croazia del ct Igor Štimac. Per l'occasione il commissario tecnico ha deciso di sorprendere tutti e convocare per la prima volta nella sua gestione Mario Balotelli. Una scelta che, in realtà, stupisce se analizzata in relazione al momento di forma non esaltante vissuto dall'attaccante ex Milan ed Inter. Dal giorno del suo trasferimento al Liverpool in agosto, infatti, Balotelli ha segnato soltanto due gol (uno in Champions League ed uno in Coppa di Lega) attirando spesso le critiche di tifosi e commentatori a causa delle sue scarse prestazioni. Conte, però, dopo aver provato Zaza e sfruttato il periodo d'oro di Graziano Pellè ha bisogno ora di una punta che abbia anche maggiore esperienza internazionale. Balotelli in questo senso può essere più affidabile anche se la sua ultima immagine con la maglia azzurra risale allo scorso 24 giugno, al mondiale brasiliano solo e sconsolato sulla panchina dello stadio di Natal dopo essere stato sostituito a fine primo tempo contro l'Uruguay.

In quel momento la sua esperienza in nazionale sembrava in bilico, pronta ad essere sospesa per lungo tempo. Oggi, invece, Conte vuole dargli una nuova possibilità sperando che Balotelli mostri la maturità di saperla cogliere. Con lui tornano anche El Shaarawy e Cerci. Out invece Insigne per il quale c'è il rischio di un lungo stop dopo l'infortunio al ginocchio rimediato contro la Fiorentina. A casa resta anche Mattia Destro che stenta a trovare spazio con continuità nella Roma seppur segni praticamente tutte le volte che gioca. Assenze forzate, invece, quelle del metronomo Pirlo (fuori a causa di un trauma muscolare), di Florenzi (alle prese con un infortunio alla caviglia) e di Bonucci (squalificato) al centro della difesa. Senza i due bianconeri si assottiglia la presenza della Juventus prima in classifica sulla quale Conte fin dall'inizio ha puntato per il suo progetto tecnico. Confermati Rugani, Bonaventura e Giovinco, new entry il granata Emiliano Moretti, Andrea Bertolacci del Genoa e Roberto Soriano della Sampdoria.

Gli azzurri, a punteggio pieno dopo le prime tre giornate, si troveranno di fronte una squadra ben organizzata dal punto di vista tattico, costruita attorno a calciatori di grande esperienza (Srna e Suboticsono i due leader) ai quali si affiancano campioni già affermati come Modric e Mandzukic e giovani ricchi di talento come Kovacic e Marcelo Brozović. Tante ottime componenti che, sopratutto in prospettiva, sembrano poter dare degli ottimi frutti. In quest'ottica va probabilmente inserita la partecipazione al mondiale brasiliano appena passato: fare esperienza per continuare a migliorare. Le qualificazioni ad Euro 2016 sembrano confermare queste ottime premesse: 9 punti nel girone H, tre vittorie, nove gol fatti e zero subiti.

Guarda il video di Italia- Germania 2 a 1, la serata magica di Balotelli con la maglia azzurra

Proprio in vista di una sfida tanto impegnativa, Antonio Conte ha deciso di stilare un programma di allenamento molto articolato e dai ritmi serrati. Per i 26 convocati si prevedono, infatti, doppie sedute di allenamento da oggi fino alla rifinitura di sabato alle 19 a San Siro in vista della partita di domenica. Una nazionale che, seppur reduce da tutte vittorie nella nuova gestione, ha faticato più del dovuto contro avversarie non sempre irresistibili. Conte, che ha sicuramente il merito di aver trasmesso alla squadra fin da subito la sua grinta, dopo le prime uscite della sua nazionale sa di dover ancora lavorare per far metabolizzare al gruppo le sue idee di gioco. Proprio a questo fine è stata prevista l'amichevole di martedì prossimo contro l'Albania di De Biasi reduce dagli scontri di Belgrado nella sfida contro la Serbia. Per tale impegno Conte potrebbe decidere di fare qualche innesto al gruppo. Per il momento, però, ecco i 26 convocati:

Portieri: Buffon (Juventus); Sirigu (Paris Saint-Germain); Perin (Genoa);

Difensori: Chiellini (Juventus), Moretti (Torino), Ogbonna (Juventus), Ranocchia (Inter), Rugani (Empoli);

Centrocampisti: Bertolacci (Genoa), Bonaventura (Milan), Candreva (Lazio), Cerci (Atletico Madrid), Darmian (Torino), De Rossi (Roma), De Sciglio (Milan), El Shaarawy (Milan), Marchisio (Juventus), Parolo (Lazio), Pasqual (Fiorentina), Soriano (Sampdoria), Verratti (Paris Saint Germain);

Attaccanti: Balotelli (Liverpool), Giovinco (Juventus), Immobile (Borussia Dortmund), Pellé (Southampton), Zaza (Sassuolo).

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019