Excite

Nazionale, avanti con il 4-3-3

Cesare Prandelli e la nazioanle italiana alle grandi manovre in vista del doppio impegno valevole per la qualificazione al prossimo campionato europeo. Irlanda del Nord e Serbia i prossimi avversari degli azzurri, due partite che qualora regalassero 6 punti, manderebbero già in fuga Cassano e compagni.

Il commissario tecnico pare deciso a continuare sullla strda del 4-3-3. La partitella d'allenamento ha visto una squadra composta da Sirigu (Mirante); Zambrotta, Gastaldello, Bovo, Criscito; Pirlo, Mauri, Marchisio; Pepe, Borriello e Floccari e un'altra da Viviano; Cassani, Bonucci, Chiellini, Molinaro; Palombo, De Rossi, Lazzari; Rossi, Pazzini, Cassano. Gol di Pazzini, De Rossi e Cassano.

CHIELLINI E ZAMBROTTA - Lo juventino è pronto alla gara di venerdì a Belfast. 'Sarà battaglia sportiva' dichiara il difensore 'Vogliamo vincere, dopo il mondiale c'è voglia di riscatto. Sappiamo che sarà un percorso lungo, ma siamo fiduciosi. Krasic? Fortissimo, spero in un raffreddore...'. Zambrotta si è espresso su Cassano 'Un grande giocatorepuò farci compiere un salto di qualità e lo stesso può valere anche per Balotelli, un altro nostro ottimo talento. Non dipendeva da noi veterani la presenza di Cassano ai Mondiali. La questione riguardava lui e Lippi. I problemi erano solo tra loro due. Era Lippi che non vedeva Cassano, non noi giocatori'. Peccato che solo qualche mese fa, nel corso del ritiro premondiale al Sestriere, il difensore milanista si era allineato al verbo lippiano: 'A noi serve un gruppo unito, non uno o due nomi'.

I COMANDAMENTI DI PRANDELLI - Ieri briefing tra Prandelli, Albertini, Gigi Riva e i 'senatori' del gruppo, Pirlo, Zambrotta, Palombo, De Rossi e Cassano. Oggetto della chiacchierata, alcune regole tassativamente da rispettare. Chi gioca in Nazionale rappresenta tutto il Paese e deve sempre essere un modello' ha spiegato Prandelli 'per cui atteggiamenti fuori luogo non sono più tollerabili'. Arrabbiarsi per una sostiuzione ad esempio. Ma non solo. 'I convocati dovranno presentarsi a Coverciano anche se in fortunati, saranno i medici azzurri a valutarne le condizioni. Chi non si presenta a Coverciano come tutti gli altri poi non gioca'.In occasione della trasferta in Estonia, Cassano raggiunse i compagni con un giorno di ritardo per un dolore alla schiena, poi scomparso.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019