Excite

Napoli-Bologna 2-3, Cavani non basta. Portanova firma il blitz degli emiliani

  • Getty Images

Il Napoli di Mazzarri è l'unica vera alternativa alla Juventus, per confermarlo deve battere il Bologna. Il tecnico toscano sceglie il classico 3 4 1 2. Davanti a De Sanctis ci sono Gamberini, Cannavaro e Britos. Il centrocampo vede Hamsik sostenuto da Inler e Behrami con Maggio e Zuniga sulle fasce. In avanti la coppia formata da Cavani e Insigne. Il Bologna non rinuncia ad offendere e lascia in avanti Gabbiadini e Gilardino con il supporto di Diamanti.

Il copione dei primi minuti di partita è quello classico. Napoli in avanti e Bologna pronto a ripartire. Gli emiliani per dieci minuti non lasciano la propria metà campo, ma alla prima occasione passano in vantaggio. Cross di Cherubin, sul secondo palo spunta Gabbiadini che tutto solo mette in rete. Il San Paolo è gelato.

Guarda il video con i gol di Napoli-Bologna

La risposta del Napoli si fa attendere dieci minuti. E' Cavani a rendersi pericoloso su calcio di punizione che Agliardi devia in angolo. Sul corner è ancora l'attaccante uruguaiano a colpire di testa ed il portiere risponde bloccando in due tempi.

Al minute ventitré un cross di Diamanti viene incornato perfettamente da Gilardino che segna il due a zero. L'arbitro Valeri annulla su segnalazione del guardalinee.Il fuorigioco, però, è inesistente. Il Napoli prova a chiudere i rossoblù ma non ne ricava nulla se non una serie di calci piazzati e tiri rimpallati. Il Bologna, invece, è pericoloso ogni volta che esce dalla propria metà campo. Diamanti, in particolare, impegna De Sanctis con un bel tiro dalla distanza.

Mazzarri inizia la seconda frazione di gioco inserendo Pandev per Britos, il Napoli passa al 4 3 3. Il cambio porta subito buoni risultati. Al cinquantesimo, sugli sviluppi di una rimessa laterale, è Insigne a tentare la via della rete. Agliardi respinge ed il primo a giungere sulla palla è Gamberini che ribadisce in gol.

Il Napoli pressa il Bologna. Palla di Pandev per Cavani che viene anticipato all'ultimo momento da un'uscita di Agliardi a rotta di collo. Il sorpasso è nell'aria anche se il Napoli non fa nulla di eccezionale. Al settantesimo è Insigne a dipingere un assist sul quale si avventa Cavani che di testa scaraventa in rete il quarantesimo gol del suo 2012.

Il Bologna non si arrende e si fa pericoloso grazie a Diamanti e Gilardino. Il Napoli quando riparte, però, fa paura. Hamsik serve prima Cavani che spara alto e poi imbecca Maggio con un pallone splendido che il laterale azzurro si fa respingere da Agliardi. Troppe le occasioni mancate dalla squadra di Mazzarri che continua ad agitarsi in panchina.

Il pareggio arriva all'ottantacinquesimo. Cross di Garics e Kone si esibisce in una sforbiciata dal limite dell'area che è una prodezza che si vede una volta ogni dieci anni. Un gol bellissimo. Passa un minuto e il Bologna sferra il colpo del ko. Punizione sulla tre quarti e Portanova svetta in area e scaraventa in rete. E' il gol del capitano appena rientrato dalla squalifica. Una storia incredibile, la seconda di questa serata al San Paolo.

Il Bologna resiste agli ultimi assalti del Napoli e di fatto chiude il campionato. La Juventus scappa a +7 dall'Inter e +8 dal Napoli. Non si può dire ma lo scudetto è una faccenda che riguarda solo i bianconeri.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019