Excite

Moviola in campo: quando sarà attiva in Italia? Tutto ciò che c'è da sapere

  • Getty Images

L’errore umano fa parte del gioco anche nel calcio, che fino a prova contraria va considerato ancora uno sport, seppur condizionato in misura non irrilevante da interessi economici e addirittura “politici” in senso lato.

Polemiche senza fine per l'arbitraggio di Juventus-Roma: il caso Rocchi in Parlamento

Periodicamente, di fronte a più o meno palesi sviste arbitrali in partite di cartello dei campionati o delle competizioni internazionali, si torna ad invocare la moviola in campo come panacea di tutti i mali, sulla spinta di campagne giornalistiche e di proteste delle varie tifoserie penalizzate da decisioni sfavorevoli dei direttori di gara.

Primi in classifica a livello mondiale (anche se non isolati rispetto ad altre realtà) per tasso di veleno contro le “giacchette nere”, da sempre sono gli italiani, poco avvezzi ad accettare il verdetto dei novanta minuti soprattutto quando come parti in causa si ritrovano storiche avversarie o squadre vicine di casa, nei big match o nei derby della massima serie.

A chiedere l’immediata introduzione della moviola durante le partite, a turno, sono presidenti e dirigenti di vertice oltre che allenatori di club scontenti per il trattamento ricevuto dagli arbitri in una o più occasioni del campionato, mentre discreto è non da oggi il consenso della campagna per la svolta tecnologica in campo tra i giornalisti televisivi e di carta stampata.

(Moviola in campo, Demetrio Albertini si dichiara contrario: il mondo del calcio si divide)

Cosa cambierebbe in concreto con l’avvento di schermi e monitor dentro il terreno di gioco, con tanto di contesa a caldo su gol, offside ed espulsioni decise qualche minuto prima dal fischietto di turno?

Il punto, a detta degli esperti di calcio e addetti ai lavori, sta proprio nel limite posto alla discussione sul rettangolo verde con giocatori, arbitri e magari altri soggetti interessati ai verdetti più o meno determinanti per l’andamento della gara: nessuno sembra in grado di garantire che ci sarebbe un tetto al “dibattito” sugli episodi, pena la durata infinita degli incontri.

Gli scenari in prospettiva sono molteplici e appare probabile, qualora in un futuro non lontano in Italia si decida di dare semaforo verde alla moviola in campo, la limitazione del suo utilizzo ad un numero limitato di azioni per ognuno dei due tempi di gioco, come suggerito dai sostenitori meno integralisti della tecnologia applicata allo sport più popolare al mondo.

All’apertura del nuovo presidente della Figc Carlo Tavecchio, frutto forse della volontà di stemperare il clima dopo la pioggia di polemiche seguita al fischio finale di Juventus-Roma, difficilmente seguirà una revisione immediata dei regolamenti, magari in tempo per la prossima stagione calcistica.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019