Excite

Mourinho scuote i giovani

Criptico e pungente. Si presenta così nella conferenza stampa alla vigilia del Genoa il tecnico dell'Inter Josè Mourinho. Le frecciatine del portoghese sono questa volta indirizzate a due dei suoi giocatori che stanno deludendo le attese, Balotelli e Santon.

STOCCATE A BALOTELLI E SANTON: "Ho visto la sua prova con l'Under 21. Non è andato bene nè male, ma uguale a tutti gli altri". Visionata anche la prestazione, negativa, dell'altro giovane nerazzurro in campo a Parma con la Nazionale di Lippi: "Ho visto l'Italia per guardare Santon che si è epresso sugli stessi livelli dell'Inter". E lo sfogo di Lippi? "Non so cosa è successo".

SUAZO AL POSTO DI ETO'O: Senza l'infortunato Eto'o, l'impiego dell'ex blaugrana resta ancora in dubbio ("Non so ancora se ci sarà, si deve allenare e poi vedremo se sarà in condizione di giocare"), contro la formazione di Gasperini ci potrebbe essere spazio per Suazo: "E' un attaccante veloce che negli spazi diventa pericolso. Il Genoa potrebbe essere la sua gara". Per Arnautovic ci vuole invece ancora tempo: "La società ha fatto bene a prenderlo, per valutare se è stato un buon acquisto bisogna aspettare".

PERICOLO GENOA - "Sarà una partita di dialogo e non di monologo, saranno due squadre che si giocheranno la partita apertamente". Un match che si potrà preparare da oggi sui nuovi campi di allenamento: "Sono pronti, siamo a livello delle migliori squadre europee. Il prossimo allenatore che arriverà sarà contento ma per parlare del prossimo allenatore dell'Inter è prestissimo. Al momento mi piace tanto stare qui e voglio rimanere qui".

MERCATO:Bocca cucita, infine, su Pandev: il prossimo, probabile, rinforzo dell'attacco nerazzurro: "Non parlo di mercato, è chiuso e riapre a gennaio".

 [in collaborazione con Calciomercato.it]

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019