Excite

Morosini, autopsia in giornata. Solidiarietà da tutto il Mondo

  • Infophoto

Shock, dolore e tanta rabbia per la morte di Piermario Morosini, avvenuta sabato pomeriggio durante l'incontro Pescara-Livorno, valevole per il campionato di serie B.
La notizia ha scosso il mondo dello sport ed ha fatto rapidamente il giro del Mondo, raccogliendo la solidarietà di gente comune e amanti del calcio, addolorati per una morte assurda e prematura.

Nelle prossime ore, la salma del giovane calciatore del Livorno sarà sottoposta ad autopsia a Pescara dal dottor Cristian D'Ovidio.

La morte di Morosini, durante Pescara-Livorno: il video

L'esame dovrà accertare se la morte è stata dovuta ad infarto ad un aneurisma precedente e se il ritardo dell'ambulanza (dovuto ad una macchina dei vigili urbani che ne ostruiva l'ingresso in campo) e l'assenza di un defibrillatore in campo, abbiano inciso sul decesso.

Prima dell'autopsia, la famiglia e Randazzo, procuratore del calciatore, decideranno se affidarsi anche ad un perito di fiducia, per seguire l'autopsia.

Le foto del giovane Piermario Morosini, con le maglie di Livorno, Udinese, Vicenza

Dall'immediato stop dei campionati di calcio in tutta Italia alla soldiarietà unanimedel mondo dello sport provenienti da tutto il Mondo: la morte del giovane calciatore ha scatenato le coscienze e gli interrogativi sulla salute e i controlli medici ai quali vengono sottoposti i calciatori.

Video di Sara Errani dedica a Morosini la vittoria del Wta Barcellona

La notiza fa ancora più male se si pensa all'accanimento che la vita ha riservato al giovane Piermario, che ha subìto da giovanissimo la scomparsa prematura di entrambi i genitori e di un fratello.

Video del ricordo di Morosini al Bernabeu di Madrid con Ennio Morricone

Dopo la loro morte, Morosini si occupava del sostentamento della sorella disabile Maria Carla, bisognosa di cure ed assitenza, per la quale è scattata prontamente la solidarietà del mondo sportivo.
Giuliana Linda, moglie del patron dell'Udinese Gianpaolo Pozzo ha creato la onlus "Udinese per la vita", garantendo un primo ed immediato aisostentamento per Maria Carla, chiedendo un contributo alle squadre di serie A e B.
Anche Totò Di Natale che ha giocato con Morosini (era in prestito al Livorno, a era di propietà dell'Udinese) ha sollecitato l'Aic per un sostentamento economico, mentre Aldo Spinelli, presidente del Livorno, si è adoperato per fornire un vitalizio alla sorella del povero Morosini.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017