Excite

Montella esonerato dalla Fiorentina: Paulo Sousa il probabile sostituto, ma c'è l'ipotesi Spalletti

  • Getty Images
La Fiorentina ha esonerato Vincenzo Montella. La notizia è arrivata alla fine di una lunga polemica, innescata dal patron Della Valle che aveva chiesto al tecnico una rapida risposta sul proprio futuro. Insomma, era chiaro che il rapporto era ormai deteriorato. Così è arrivato l'addio per il venir meno della "fiducia", facendo partire subito il toto-sostituo con il portoghese Paulo Sousa come principale favorito, ma con Roberto Donadoni subito alle spalle. E sullo sfondo il grande sogno: Luciano Spalletti.

Leggi il valzer degli allenatori

La nota ufficiale spiega: "L'ACF Fiorentina ha valutato il comportamento ultimamente tenuto dal proprio allenatore Vincenzo Montella come la precisa volontà di liberarsi da un contratto legittimamente firmato meno di due anni fa perché contenente una clausola che l’allenatore non ritiene più nel suo interesse, ma che a suo tempo aveva concordato".. Nel comunicato il club prosegue: "Con grande rammarico dobbiamo prendere atto del fatto che è venuto meno il rapporto fiduciario necessario per la prosecuzione di qualunque rapporto e siamo pertanto costretti – per il bene della società – ad esonerare Vincenzo Montella".

I saluti sono stati durissimi, anche nella parte ufficiale della nota: "Ci saremmo aspettati dall’allenatore un comportamento più chiaro, più rispettoso e meno ambiguo nei confronti di una maglia, dei suoi tifosi e di una società che tanto gli hanno dato". Un esonero al veleno dopo un rapporto proficuo che ha portato la Fiorentina a essere una delle realtà più piacevoli del calcio italiano.

Per quanto riguarda il sostituto di Montella alla Fiorentina, quindi, Paulo Sousa, reduce dall'esperienza in Svizzera con il Basilea, è più di una suggestione: la società viola ha già avviato i contatti. Entro giovedì potrebbe essere sciolta la riserva con l'annuncio di un contratto biennale. D'altra parte stuzzica molto l'idea di Roberto Donadoni, affamato di una stagione normale dopo quel che ha patito a Parma. Peraltro la sua immagine da personaggio pulito è in linea con il progetto-Fiorentina.

Infine, il sogno nel cassetto si chiama Luciano Spalletti, tornato libero da qualche mese dopo la chiusura del rapporto con lo Zenit San Pietroburgo in Russia. Chissà che alla fine non si possa assistere a un colpo di scena per la panchina viola...

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017