Excite

Mondiali 2010, fermata Zakumi

Turni da 13 ore, pagati 2 euro al giorno. Questa la vita lavorativa degli operai dell'azienda cinese che produceva Zakumi, la simpatica mascotte dei mondiali di calcio 2010, la cui produzione è stata sospesa.

Guarda la fotogallery dedicata a Zakumi

La ditta orientale, la 'Shanghai Fashion Plastic Products & Gifts, aveva ricevuto in subappalto il lavoro dal gruppo che gestisce il branding Fifa. Tutto sembrabva andare liscio, poi l'incredibile scoperta che ha portato alla protesta da parte delleorganizzazioni sindacali che hanno chiesto e ottenuto lo stop alla produzione di Zakumi.

'Zakumi' è un leopardo dai capelli verdi.Il suo nome è composto da 'ZA', per il Sudafrica, e 'kumi', una traduzione di 'dieci' in numerose lingue africane. 'Rappresenta l'orgoglio di questo paese' aveva spiegato il segretario generale della FIFA, Jèrome Valcke,al momento della presentazione. Il creatore della mascotte è Andries Odendaal: 'Zakumi è un sudafricano orgoglioso di esserlo e, pertanto, l’ambasciatore ideale per il primo Mondiale africano'.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018