Excite

Milan-Udinese 2-1, Balotelli e l'arbitro regalano la vittoria ai rossoneri

  • Getty Images

Il Milan festeggia l'esordio di Mario Balotelli in rossonero e la possibilità, battendo l'Udinese, di rientrare a pieno titolo nella lotta per un posto in Champions League. Allegri sceglie il 4 3 3 per continuare la rincorsa alla Lazio. In porta c'è Amelia, difesa a quattro formata da Bonera, Zapata, Constant e Abate. Il centrocampo ruota intorno a Montolivo che ha Nocerino e Flamini come scudieri. In attacco il trio del futuro rossonero. Niang ed El Shaarawy ai lati di Mario Balotelli punta centrale.

Il Milan mette in atto fin dai primi minuti un forcing deciso. L'Udinese non riesce ad attivare le due punte Muriel e Di Natale. La prima vera occasione da rete capita sui piedi di Niang all'undicesimo. Assist di Balotelli per il francese che non trova il tempo giusto e spreca un'ottima occasione.

Guarda il video con i gol di Milan-Udinese

I tre attaccanti del Milan si trovano bene ed è proprio da una combinazione tra El Shaarawy e Balotelli che arriva il gol del vantaggio per i padroni di casa. Sono bastati venticinque minuti a Mario Balotelli per conquistare la tifoseria rossonera e festeggiare il suo ritorno in Italia.

L'Udinese in avanti è assolutamente evanescente ed il Milan controlla agilmente la partita, anzi ha il torto di non insistere per chiudere il match. Il primo tempo termina con il meritato vantaggio degli uomini di Allegri. Il secondo tempo inizia con gli stessi uomini sul rettangolo di gioco.

Guidolin ha strigliato i suoi negli spogliatoi e quella che entra in campo è un'Udinese molto diversa da quella abulica del primo tempo. Al cinquantaduesimo è Lazzari a servire Di Natale che spreca da buona posizione. Passano tre minuti ed i bianconeri pareggiano. Muriel sfrutta una spizzata e si invola in contropiede. L'assist per Pinzi è perfetto ed il centrocampista bianconero non fatica a mettere la palla alle spalle di Amelia.

Reazione immediata del Milan al cinquantasettesimo. Il tiro di Balotelli, però, è troppo debole per impensierire Padelli. L'Udinese si assesta meglio in campo ed Allegri cerca di potenziare l'attacco inserendo Bojan per Nocerino. Siamo al minuto sessantotto.

Al sessantanovesimo Constant pesca Balotelli a due passi dalla porta. L'ex attaccante del Manchester City manda il pallone alle stelle sprecando un'occasione clamorosa.

Il Milan, pur con mille difficoltà, continua ad attaccare ed al settantasettesimo sfiora il gol. Palla in area di Balotelli, sulla respinta si fionda Niang che sferra un tiro poderoso che si stampa sulla traversa della porta difesa da Padelli. E' l'occasione più clamorosa avuta dal Milan in tutta la partita. E' l'ultima chance per il francese che viene sostituito da Robinho.

Il Milan è pericoloso anche sui calci piazzati. All'ottantaseiesimo è Balotelli a tentare su un calcio di punizione dal limite. Il tiro a giro di Supermario manca di potenza e Padelli riesce a respingere. La partita volge al termine ma il Milan trova un aiuto insperato nell'arbitro Valeri che inventa letteralmente un calcio di rigore per un fallo su El Shaarawy. Balotelli si presenta sul dischetto e spiazza Padelli per il gol della vittoria. L'arbitro esce circondato dai calciatori dell'Udinese che protestano furiosamente per un episodio che ha di fatto deciso la partita e non potrà non sollevare molti dubbi su questo risultato.

La vittoria e l'arrivo di Balotelli, ottima la sua doppietta, non possono oscurare i soliti problemi mostrati dal Milan in fase difensiva e di impostazione del gioco. L'Udinese ha disputato una buona partita, soprattutto nel secondo tempo ed è stata condannata dall'arbitro quando pensava di aver portato via un punto dal Meazza.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019