Excite

Milan: Silvio Berlusconi potrebbe vendere ai cinesi, affare da oltre un miliardo di euro

Da Berlusconi a Zong Qinghou. Il Milan potrebbe cambiare padrone, portando per la prima volta nel calcio italiano un magnate cinese. La società rossonera, secondo quanto riportato in esclusiva dall'agenzia Askanews, interessa all'imprenditore che opera nel settore delle bevande. La base della trattativa, sempre secondo le ipotesi, sarebbe di almeno un miliardo di euro. Per questo è facile immaginare che le cose vadano per le lunghe.

Le immagini dell'ultima visita di Berlusconi a Milanello

Puntuali, però, sono arrivate le rituali smentite. "Non c'è stato alcun contatto. Non abbiamo intenzione di entrare nel mondo del calcio", ha scritto Zong Qinghou sui social network, cercando di allontanare le voci di un investimento in Italia. Stessa posizione è stata fatta trapelare dall'entourage dell'attuale proprietà del Milan. "Non esiste alcuna trattativa in merito", hanno spiegato fonti della società all'Ansa. Pertanto la notizia "è destituita di ogni fondamento", perché nessuno ha stimato il valore di mercato del club.

Eppure da tempo i segnali portano verso un'altra direzione: il Milan non è più la macchina di trionfi che garantivano visibilità e soddisfazioni a Silvio Berlusconi. Al contrario la squadra rossonera è diventato un fardello portatore di delusioni. La stagione in corso è un lampante esempio con l'allenatore Pippo Inzaghi spesso a rischio esonero e con la qualificazione in Europa League come massima ambizione. E nemmeno il calciomercato di gennaio ha risollevato le sorti della squadra.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017