Excite

Milan-Roma 2-2: Destro e Strootman non bastano contro il cuore dei rossoneri, Juventus a più cinque

  • Getty Images

La Roma di Garcia continua il suo cammino da imbattuta, ma sul campo del Milan lascia altri due punti e le distanze dalla Juventus campione d’Italia salgono a cinque punti. La squadra giallorossa ha giocato una bella partita e più volte ha rischiato di vincerla, è vero anche che il Milan dopo il pareggio di Muntari ha sprecato almeno un paio di ghiotte occasioni per fare sua tutta la posta in palio. Un pareggio bello e tutto sommato giusto quello partorito dal posticipo della sedicesima giornata della Serie A.

Garcia conferma il suo 4 3 3 con Ljajic, Destro e Gervinho in attacco e Bradley con De Rossi e Strootman a formare la cerniera di centrocampo. Allegri risponde con il 4 3 1 2 che in realtà ha in Balotelli l’unico vero attaccante con Montolivo e Kakà a supporto. La Roma parte subito forte ed al primo vero affondo passa in vantaggio.

Strootman inventa un assist perfetto per Destro che deve solo mettere in rete. Non è passano nemmeno un quarto d’ora. I giallorossi controllano senza problemi le sfuriate del Milan e fanno male ogni volta che ripartono. Gervinho è un rebus insoluto per Emanuelson. L’ivoriano è il vero fulcro offensivo della Roma, ben spalleggiato da Ljajic.

Il gol del Milan è quantomeno inaspettato. Muntari pesca Zapata sotto porta. Il difensore rossonero colpisce in qualche modo di testa e beffa De Sanctis che protesta per un fallo di mano apparso inesistente o nella migliore delle ipotesi assolutamente fortuito. Il pareggio non ferma gli attacchi della Roma che sfiora il gol dopo poco più di un minuto. Una conclusione sottomisura di Bradley ballonzola sulla linea. Pronto l’intervento di Bonera che riesce a spazzare.

Sull’ennesima ripartenza della Roma Gervinho approfitta di uno scivolone di De Sciglio e si presenta a tu per tu con Abbiati. L’ivoriano sta per battere a rete quando Zapata recupera in scivolata. Un salvataggio che vale un gol e chiude il primo tempo.

La Roma comincia il secondo tempo da dove aveva terminato il primo. Volata di Gervinho che è un vero incubo per la difesa di casa. Rafael per anticipare l’ivoriano esce follemente con la palla tutta spostata sull’out sinistro. Trovatosi nella terra di nessuno il portiere brasiliano non può fare altro che atterrare l’attaccante di Garcia. Rigore netto che Strootman trasforma senza esitazioni.

Il Milan è in totale confusione ma comunque prova sempre ad attaccare. Al minuto sessantacinque esce Destro e torna in campo Francesco Totti. La Roma sfiora il colpo gobbo con Bradley che manda fuori da buona posizione con un bel colpo di testa. Il Milan si innervosisce e ne fa le spese Allegri che viene espulso dopo una doppia ammonizione per Montolivo e Kakà. I rossoneri riescono comunque ad agganciare il pareggio con Muntari che sfrutta un assist di Balotelli.

Nell’ultimo quarto d’ora la partita si accende. Balotelli ci prova con una punizione dal limite che De Sanctis respinge con i pugni. In pieno recupero è ancora Balotelli che in contropiede si ritrova solo davanti a De Sanctis, ma mette al lato. Sul ribaltamento di fronte è Gervinho a mettere di pochissimo al lato il pallone della vittoria.

La Juventus guadagna due punti, ma con questa Roma c’è poco da stare tranquilli. I giallorossi sono una squadra compatta. Il Milan ha dato segni di ripresa anche se il bel gioco è ancora un fantasma che latita per il Meazza. La squadra di Allegri ha cuore ed è l’unica che è riuscita a segnare due gol alla Roma.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020