Excite

Milan-Juventus 1-0. Robinho su rigore decide il match. Contestato l'arbitraggio

  • Getty Images

Milan-Juventus è la partita clou della quattordicesima giornata della Serie A. I rossoneri, molto staccati in classifica giocano per il prestigio e per dare una svolta alla stagione che fin qui è stata piuttosto deficitaria. Per la Juventus è il terzo ostacolo di una settimana che ha proposto per i bianconeri tre incontri di alto livello.

Alessio ripropone il classico 3 5 2 con Isla sulla fascia al posto di Lichtsteiner e Caceres al posto di Chiellini in difesa. Vucinic-Quagliarella sono la coppia d'attacco. Allegri conferma il 4 3 3 con il quale i rossoneri hanno espugnato il campo dell'Anderlecht. Fa il suo ritorno in campo dal primo minuto, per i rossoneri, il brasiliano Robinho.

Guarda il video con il gol di Milan Juventus

Il ritmo è alto fin da subito con De Sciglio che sfiora il gol con un diagonale che esce di poco al lato. L'atmosfera è elettrica, Milan-Juventus è una classica anche con la classifica attuale e si vede in ogni singolo contrasto di gioco.

Al quindicesimo è Boateng ad impegnare Buffon che si salva con i piedi. La Juventus fa fatica a produrre gioco. Alla mezzora c'è l'episodio che farà discutere per un po' di tempo. Un colpo di testa di Nocerino viene deviato un po' di schiena un po' di fianco da Isla. Un tocco molto dubbio. Per l'arbitro è rigore.

Sul dischetto si porta Robinho che mette la palla in rete e porta il Milan in vantaggio. Il primo tempo termina senza ulteriori sussulti. Non è una bella partita. Il Milan è più dinamico mentre la Juventus sembra impacciata e legnosa. Vantaggio tutto sommato meritato, ma anche un pareggi non sarebbe stato immeritato.

Il secondo tempo inizia con Padoin che sostituisce Isla. La Juventus prova a fare qualcosa di più, ma in avanti è evanescente. Dopo dieci minuti esce Quagliarella ed entra Giovinco con l'incarico di dare vivacità all'attacco bianconero. Al sessantacinquesimo Allegri toglie Robinho ed inserisce Pazzini. Milan-Juventus è una brutta partita.

I bianconeri non producono occasioni degne di nota e gli attacchi sono confusi e confusionari. Il Milan difende il vantaggio e non riesce a trovare in avanti lo spunto vincente per chiudere il match. L'ultimo sussulto è opera di Marchisio che a pochi minuti dal termine prova a sorprendere Amelia che respinge senza grandi difficoltà.

E' stata una partita mediocre con due squadre che non hanno prodotto conclusioni accettabili verso lo specchio della porta. Il Milan l'ha vinta grazie alla maggior cattiveria e grazie ad un rigore molto dubbio per non dire inesistente. Servirà a scrivere pagine e pagine di polemiche e dietrologia. Di sicuro lo spettacolo calcistico non è stato un bello spot per il calcio italiano e non è la prima volta quest'anno.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020