Excite

Milan-Genoa 1-1: non basta Kakà, Balotelli sbaglia un rigore e fa scattare la contestazione

  • Getty Images

E’ crisi nera, nerissima per il Milan di Massimiliano Allegri che torna ad un passo dalla zona retrocessione. I rossoneri, per un’oretta in undici contro dieci, si sono fatti irretire dall’ottimo Genoa di Gasperini. Decisiva, in negativo, la bruttissima prestazione di Mario Balotelli che ha anche fallito un calcio di rigore. La contestazione della tifoseria rossonera è stata durissimae diluita durante tutta la serata, dal pre partita fino a dopo il triplice fischio dell’arbitro. Pesanti minacce a dirigenza, calciatori e presidente.

Allegri propone Matri e Balotelli come coppia d’attacco con Kakà in veste di rifinitore. Il Genoa va col classico 3 4 3 anche se l’unico vero attaccante è Gilardino. I gol arrivano tutti nei primi minuti di gioco. Prima Muntari ci prova dalla distanza con Perin che goffamente mette in calcio d’angolo, poi è Kakà a controllare e spedire in porta un pallone splendidamente servitogli da De Jong. La felicità dei padroni di casa dura quattro minuti. Emanuelson fa un mezzo disastro su Vrsalijko e l’arbitro non può non concedere il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Gilardino e per il Milan è tutto da rifare.

Kakà sforna palloni su palloni, ma Balotelli e Matri hanno le polveri bagnate e quando riescono a concludere in porta trovano un Perin in buona serata che neutralizza tutti i tiri degli avanti rossoneri. Poco dopo la mezzora il Milan si trova in vantaggio numerico. Manfredini atterra Balotelli in piena area di rigore. Oltre alla massima punizione c’è anche il rosso diretto per il difensore ligure.

Balotelli va sul dischetto ma ancora una volta, è il secondo rigore consecutivo che sbaglia, si fa parare la conclusione da Perin. L’occasione sprecata rappresenta un Milan che non ha né capo né coda e di sicuro la colpa non è tutta di Allegri. Il colpo di testa di Matri, a fine primo tempo serve solo ad innescare i pesanti fischi del popolo rossonero.

Il secondo tempo è un assedio all’area di Perin che però produce solo mischie furibonde. Il migliore dei rossoneri è Birsa, ma anche lui non riesce a trovare il varco giusto. Il Genoa si difende con ordine e quando può riparte per fare male alla difesa di Allegri. L’occasione migliore, a due minuti dalla fine, capita proprio a Birsa, ma non è serata. Il Genoa strappa un punto meritatissimo. Il Milan è atteso dal Celtic, le possibilità di passare il turno in Champions League sono ampie. Non farlo, visto anche il livello del girone, sarebbe un crimine sportivo.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017