Excite

Milan e Inter bene in Europa: Robinho batte il Valencia, Icardi frena l'Amburgo

  • Getty Images

Sabato di calcio giocato per le due milanesi che assaggiano l’Europa contro Amburgo e Valencia. Per il Milan si è trattato di un anticipo di Champions League, per l’Inter di un antipasto di Coppa Italia che per i nerazzurri inizierà prima del previsto. E’ l’Inter ad aprire le danze facendo visita all’Amburgo che è quasi pronto all’esordio in Bundesliga.

Mazzarri sceglie il suo classico 3 5 2 con Icardi e Palacio di punta. I nerazzurri partono subito bene. Guarin inventa una gran palla per Icardi che alla sua prima vera partita con la maglia dell’Inter va subito in gol. In realtà i meccanismi della squadra di Mazzarri non sono ancora perfetti. Soprattutto il duo formato da Alvarez e Pereira balla non poco sulle fasce e mette a nudo i limiti della difesa a tre. Il pareggio dei tedeschi arriva ad inizio secondo tempo, Arslan va via sulla destra e mette al centro un pallone perfetto per la testa di Rudnevs che non ha difficoltà a mettere in rete.

La fase difensiva di Mazzarri è da rivedere, buona la condizione fisica ed i movimenti offensivi. Handanovic è un portiere che regalerà parecchi punti ai nerazzurri.

Diverso il discorso per i rossoneri che si impongono sul campo del Valencia col punteggio di 2-1. Allegri rinuncia a Balotelli e De Sciglio, dando solo una manciata di minuti ad El Shaarawy. Gli spagnoli cominciano bene e Abbiati deve opporsi da par suo in almeno due occasioni. Quando attacca il Milan, però, la difesa di casa balla paurosamente. Il protagonista della prima parte di partita è Robinho che prima sbaglia un rigore, il secondo di questo precampionato, e poi realizza un bel gol su bell’assist di Poli.

Il brasiliano è costretto ad uscire al venticinquesimo per un problema muscolare sulla cui gravità si indagherà nei prossimi giorni. Il Valencia reagisce rabbiosamente mancando un paio di ghiotte occasioni, ma è il Milan a raddoppiare con una gran botta di De Jong. Massimo risultato col minimo sforzo è il Milan di Allegri.

La ripresa si apre con gli spagnoli che accorciano le distanze con Parejo e chiudono il Milan nella propria metà campo. Il forcing dei padroni di casa, però, non andrà oltre una traversa colpita da Fede con un tiraccio da fuori area. Il Milan si conferma solido e cinico ma sul piano del gioco Allegri ha ancora moltissimo da fare.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020