Excite

Milan-Barcellona 2-0, Boateng e Muntari demoliscono i catalani

  • Getty Images

Serata di gala al Meazza. In campo ci sono il Milan padrone di casa ed il Barcellona favorita principe della Champions League. In ballo c’è la qualificazione ai quarti di finale. Allegri opta per un 4 3 3 che in realtà maschera un 4 5 1 molto simile a quello con cui il Celtic ha tenuto in scacco i catalani nel girone di qualificazione.

Il Barcellona, teleguidato da Tito Villanova ricoverato in quel di New York, presenta il classico 4 3 3 senza un vero centravanti con il trio offensivo formato da Messi, Fabregas e Pedro. L’impostazione della gara è chiara fin dai primi minuti. I rossoneri sono tutti negli ultimi trenta metri del campo con il solo Pazzini esentato dalla fase difensiva.

Il Barcellona, però, adotta un ritmo da partitella del giovedì che in quarantacinque minuti di calcio non gli permetterà di arrivare una sola volta al tiro. Abbiati avrebbe potuto anche non esserci tra i pali. Il Milan dal canto suo riesce a dare due spaventi alla retroguardia spagnola.

Al quarto d’ora sugli sviluppi di un calcio d’angolo una girata di Boateng si trasforma in un tiro cross che esce di poco al lato del palo alla sinistra di Valdes. Più incisiva la seconda azione. Al minuto trentasei è sempre Boateng, il migliore del Milan nel primo tempo, a scappar via sulla destra ed a mettere al centro un pallone insidiosissimo su cui El Shaarawy arriva con un attimo di ritardo.

In definitiva nel primo tempo Milan e Barcellona non hanno prodotto una sola conclusione degna di una parata da parte dei portieri. Il secondo tempo inizia sulla stessa falsariga della prima frazione di gioco. Al minuto cinquantasei, però, arriva la scossa.

Punizione dal limite per il Milan. La bordata di Montolivo incoccia sul braccio di Zapata e resta in area. Sul pallone si avventa Boateng che scaraventa in rete un diagonale su cui Valdes non può niente. Il Barcellona continua a giocare come se avesse tutto il tempo del mondo e per il Milan ormai è facile contenere e ripartire sulle ali dell’entusiasmo.

Il primo tiro in porta dei catalani arriva al settantaseiesimo ed Iniesta a tentare la conclusione dal limite dell’area. Il fendente del centrocampista campione del mondo in carica termina di poco al lato del palo alla sinistra di Abbiati. A sorpresa il Milan colpisce per la seconda volta.

Verticalizzazione di Montolivo per Niang, bel controllo del giovane rossonero che serve El Shaarawy al centro dell’area. Il faraone serve un assist delizioso all’accorrente Muntari che mette in rete di prima intenzione. Il Meazza è in tripudio e mancano dieci minuti al novantesimo.

Gli ospiti provano a scuotersi ma l’ultimo quarto d’ora di partita, recupero compreso, non riserva ulteriori emozioni ed i rossoneri possono festeggiare una vittoria insperata che apre inaspettati spiragli di qualificazione ai quarti di finale di Champions League.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020