Excite

Milan-Ajax 0-0: rossoneri agli ottavi di finale grazie alla difesa, Allegri: "Obiettivo raggiunto"

  • Getty Images

Il Milan di Massimiliano Allegri è l’unica squadra italiana ancora in corsa nella Champions League. I rossoneri sono passati agli ottavi di finale con una gara tutta grinta e solidità difensiva. Con l’uscita sconsiderata della Juventus e quella dolorosa del Napoli, saranno i rossoneri gli unici porta colori italiani alla ripresa delle ostilità dopo la pausa invernale. L’Ajax non ha saputo sfruttare oltre settanta minuti di superiorità numerica successivi all’espulsione di Montolivo.

Allegri prova un 4 3 2 1 con Kakà ed El Shaarawy in appoggio a Balotelli. I lancieri giocano con il loro classico 4 3 3 nel quale spiccano l’ex Bojan e l’ex Juventus Poulsen. Si capisce fin da subito che gli olandesi non sono venuti in gita a Milano. Calcio d’angolo dalla destra ed è Poulsen ad anticipare tutti sul primo palo. La parabola di testa del centrocampista danese va a morire sul palo lontano da Abbiati. Il brivido freddo lungo la schiena dei tifosi rossoneri è solo l’antipasto di una serata da cuori forti. Al ventesimo è Klaassen ad andare vicino al gol qualificazione con un colpo i testa in tuffo.

Al ventiduesimo Montolivo colpisce Poulsen con un pestone sulla caviglia. L’arbitro inglese propende per la volontarietà e quindi per l’espulsione del capitano rossonero. Allegri toglie El Shaarawy ed inserisce Pioli. E’ Abbiati il fulcro del fortino milanista. Il portierone dirige la difesa e dà sicurezza a tutto il reparto.

Il secondo tempo inizia con una bella conclusione di Fischer che però manca in precisione. L’Ajax circonda l’area rossonera però di conclusioni pericolose ne arrivano poche. La più pericolosa è ancora dell’onnipresente Klaassen che trova pronto Abbiati a respingere. Il finale è da cardiopalma. Il tiro di Fischer, intorno alla mezzora, termina di poco al lato. L’ultimo brivido arriva in pieno recupero. Una rovesciata di Schone termina di pochissimo al lato del palo alla destra di Abbiati. Mentre la palla termina fuori l’arbitro dà il triplice fischio.

Non saranno i grandi eroi delle Coppe dei Campioni in serie, e probabilmente non andrà oltre gli ottavi di finale, ma è ancora una volta il Milan ad indicare la strada europea alle nostre squadre. L’Ajax è una squadra ancora inesperta, ma nei prossimi anni darà filo da torcere a tutti.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020